Verso il "giusto processo" d'appello: se non ora quando? Dalla irriducibile staticità nello ius positum italiano al dinamismo cognitivo nel diritto vivente europeo

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

L'Autrice si sofferma sul dogma della necessità del doppio giudizio di merito sottolineando la crisi della struttura cartolare dell'appello nel sistema processuale di parti. In seguito viene affrontato il dinamismo del secondo giudizio nella giurisprudenza europea per verificare la possibilità di una interpretazione costituzionalmente e "convenzionalmente" orientata.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)921-936
Numero di pagine16
RivistaARCHIVIO PENALE
Volume3
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo