Un’altra storia del design e un modesto tentativo di interpretazione

Daverio P

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Il design, un termine per alcuni assolutamente accertato, sicuro e definito. Un termine per altri ancora tutto da discutere. Perché? Perché tutti i termini che servono ad usare una teoria e ad applicarla alla realtà sono sostanzialmente legati e connessi a questa realtà. Ebbene, mentre ad esempio, l’architettura ha una sua definizione che viene dal fondo della storia greca e il cinema ha una definizione assolutamente recente perché il linguaggio al quale corrisponde è un linguaggio recente, il design ha una storia diversa perché non si può negare che vi fosse un design anche nella Grecia antica, mentre i greci non avevano pensato di inventare una parola per definirlo. Ne proviene immediatamente un equivoco di fondo. Si reputa che il design sia cosa assolutamente moderna perché la parola è cosa moderna. Grande ambiguità!
Lingua originaleItalian
EditorePoli.Design
ISBN (stampa)88-87981-74-4
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo

Un’altra storia del design e un modesto tentativo di interpretazione. / Daverio P.

Poli.Design, 2005.

Risultato della ricerca: Book

@book{5402e6d62a0240bfa6c4ea5192bc6399,
title = "Un’altra storia del design e un modesto tentativo di interpretazione",
abstract = "Il design, un termine per alcuni assolutamente accertato, sicuro e definito. Un termine per altri ancora tutto da discutere. Perch{\'e}? Perch{\'e} tutti i termini che servono ad usare una teoria e ad applicarla alla realt{\`a} sono sostanzialmente legati e connessi a questa realt{\`a}. Ebbene, mentre ad esempio, l’architettura ha una sua definizione che viene dal fondo della storia greca e il cinema ha una definizione assolutamente recente perch{\'e} il linguaggio al quale corrisponde {\`e} un linguaggio recente, il design ha una storia diversa perch{\'e} non si pu{\`o} negare che vi fosse un design anche nella Grecia antica, mentre i greci non avevano pensato di inventare una parola per definirlo. Ne proviene immediatamente un equivoco di fondo. Si reputa che il design sia cosa assolutamente moderna perch{\'e} la parola {\`e} cosa moderna. Grande ambiguit{\`a}!",
author = "{Daverio P} and Philippe Daverio",
year = "2005",
language = "Italian",
isbn = "88-87981-74-4",
publisher = "Poli.Design",

}

TY - BOOK

T1 - Un’altra storia del design e un modesto tentativo di interpretazione

AU - Daverio P

AU - Daverio, Philippe

PY - 2005

Y1 - 2005

N2 - Il design, un termine per alcuni assolutamente accertato, sicuro e definito. Un termine per altri ancora tutto da discutere. Perché? Perché tutti i termini che servono ad usare una teoria e ad applicarla alla realtà sono sostanzialmente legati e connessi a questa realtà. Ebbene, mentre ad esempio, l’architettura ha una sua definizione che viene dal fondo della storia greca e il cinema ha una definizione assolutamente recente perché il linguaggio al quale corrisponde è un linguaggio recente, il design ha una storia diversa perché non si può negare che vi fosse un design anche nella Grecia antica, mentre i greci non avevano pensato di inventare una parola per definirlo. Ne proviene immediatamente un equivoco di fondo. Si reputa che il design sia cosa assolutamente moderna perché la parola è cosa moderna. Grande ambiguità!

AB - Il design, un termine per alcuni assolutamente accertato, sicuro e definito. Un termine per altri ancora tutto da discutere. Perché? Perché tutti i termini che servono ad usare una teoria e ad applicarla alla realtà sono sostanzialmente legati e connessi a questa realtà. Ebbene, mentre ad esempio, l’architettura ha una sua definizione che viene dal fondo della storia greca e il cinema ha una definizione assolutamente recente perché il linguaggio al quale corrisponde è un linguaggio recente, il design ha una storia diversa perché non si può negare che vi fosse un design anche nella Grecia antica, mentre i greci non avevano pensato di inventare una parola per definirlo. Ne proviene immediatamente un equivoco di fondo. Si reputa che il design sia cosa assolutamente moderna perché la parola è cosa moderna. Grande ambiguità!

UR - http://hdl.handle.net/10447/25013

M3 - Book

SN - 88-87981-74-4

BT - Un’altra storia del design e un modesto tentativo di interpretazione

PB - Poli.Design

ER -