Una storia italiana: Giorgio e Isabella

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Si tratta, qui, della storia di due italiani dalla “pelle scura” raccontata, per Giorgio Marincola, da Carlo Costa e Lorenzo Teodonio in Razza partigiana e, per la sorella Isabella, da Wu Ming 2 e Antar Mohamed in Timira. Romanzo meticcio. Le loro vicende, così come molti altri aspetti della nostra storia coloniale, neocoloniale e postcoloniale, sono riemerse dal buio nel quale erano state occultate solo nell’ultimo quindicennio, grazie alla riapertura degli archivi che ha permesso di ridiscutere molti degli aspetti che nelle pagine di Storia, così come in quelle letterarie, erano stati raccontati in altro modo. I due testi, che hanno inevitabilmente finito per incontrarsi e che potremmo inserire in quella corrente che è stata definita come la “nuova epica italiana”, smantellando una serie di luoghi comuni e di pregiudizi, invitano a riflettere sul concetto di identità italiana, sul colonialismo e sulla sua conseguenza a breve e lungo termine e, cioè, il razzismo.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteScritture postcoloniali. Nuovi immaginari letterari
Pagine37-60
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo