Un parco possibile: luoghi e società tra urbanistica e paesaggio

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Le trasformazioni possibili del ponente palermitano tra paesaggio, urbanistica e progetto del territorio. In particolare il territorio di Boccadifalco porta con sé numerose istanze da recuperare e valorizzare, sul piano vegetale e naturalistico, sul piano architettonico e monumentale. Nell'articolo e nel volume sono tratteggiati alcuni modelli possibili ed alcune esperienze condotte nella direzione del recupero e della tutela di aree urbane non edificate, anche con vocazioni e caratteri differenti, che hanno costituito ed incrementato la dotazione di verde di alcune città italiane ed europee. Per volere citare qualche esempio di città che possano somigliare al caso di Palermo per dimensione, ruolo e struttura, abbiamo già ricordato l’esperienza di Milano (Parco Nord e Boscoincittà), ma in sede nazionale possiamo aggiungere l’esperienza di Roma, che attraverso la sua Agenzia parchi “Romanatura”, promuove e coordina la gestione di undici aree a parco dentro e attorno la capitale, e anche in questo caso nei diversi esempi per taglia e collocazione, si riscontrano diversi caratteri (da quello archeologico a quello agrario e naturalistico).
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteNuovi paesaggi per la campagna urbana
Pagine41-54
Numero di pagine14
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Cita questo