Un "cospiratore" federalista siciliano: Giuseppe Motta

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il siciliano Giuseppe Motta (1902-1984), sebbene circoscritto all’ambito della storia locale, fu figura non priva di interesse se rapportata alla temperie ambientale in cui visse e al suo travaglio ideologico che lo portò, come Altiero Spinelli, dal marxismo al federalismo, tanto da auspicare la costituzione di un partito federalista che fosse artefice dell’unificazione politica europea. Nei suoi lavori, redatti tra il 1934 e il 1983, Motta difese tenacemente l’aggregazione federalista degli Stati europei nella convinzione che tale assetto avrebbe consentito alla Sicilia di collocarsi tra le regioni economicamente più sviluppate.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLetture e riletture sulla Sicilia e sul Meridione
Pagine107-130
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Serie di pubblicazioni

NomeCOMUNICAZIONE, ISTITUZIONI, MUTAMENTO SOCIALE

Cita questo