Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana

Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C

    Risultato della ricerca: Article

    1 Citazione (Scopus)

    Abstract

    Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. È ormai noto che la trombofilia congenita rappresen- ti un fattore di rischio per la gravidanza. Può infatti es- sere causa di abortività ricorrente, perdita fetale (MEF), ritardo di crescita fetale (IUGR) e altri problemi nel mantenimento della gravidanza (preeclampsia e di- stacco di placenta). Nel presente studio è stata indaga- ta la prevalenza dei fattori trombofilici nella popolazio- ne siciliana e la possibile relazione fra essi ed un even- to trombotico uteroplacentare in gravidanza. Sono sta- ti comparati due gruppi di gestanti con anamnesi posi- tiva per presenza di almeno un fattore trombofilico e storia di insuccessi riproduttivi e/o complicanze gravi- diche: gruppo di studio (120 donne) trattato con LMWH 0.3 mL associata all’ASA 50 mg; gruppo con- trollo (44 donne) non trattato. L’analisi dei genotipi associati al fenomeno compli- canze gravidiche ha evidenziato come, fra i fattori trombofilici, il polimorfismo PAI-1 4G/4G sia preva- lente nella popolazione siciliana e che esso, da solo o in associazione con altri difetti genetici, sia in grado di au- mentare il rischio di complicanze ostetriche del 50%. Come emerso già da altri lavori pubblicati in letteratu- ra, anche nel nostro studio si è avuta la conferma che il trattamento con un'anticoagulante come l'eparina a basso peso molecolare (LMWH) è utile nel ridurre le complicazioni.
    Lingua originaleItalian
    pagine (da-a)129-136
    Numero di pagine8
    RivistaITALIAN JOURNAL OF GYNAECOLOGY & OBSTETRICS
    Volume3
    Stato di pubblicazionePublished - 2009

    Cita questo

    Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C (2009). Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. ITALIAN JOURNAL OF GYNAECOLOGY & OBSTETRICS, 3, 129-136.

    Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. / Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C.

    In: ITALIAN JOURNAL OF GYNAECOLOGY & OBSTETRICS, Vol. 3, 2009, pag. 129-136.

    Risultato della ricerca: Article

    Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C 2009, 'Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana', ITALIAN JOURNAL OF GYNAECOLOGY & OBSTETRICS, vol. 3, pagg. 129-136.
    Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C. Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. ITALIAN JOURNAL OF GYNAECOLOGY & OBSTETRICS. 2009;3:129-136.
    Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C. / Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. In: ITALIAN JOURNAL OF GYNAECOLOGY & OBSTETRICS. 2009 ; Vol. 3. pagg. 129-136.
    @article{7b51b7dc30b9473c9f9b864f7b80f580,
    title = "Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana",
    abstract = "Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. {\`E} ormai noto che la trombofilia congenita rappresen- ti un fattore di rischio per la gravidanza. Pu{\`o} infatti es- sere causa di abortivit{\`a} ricorrente, perdita fetale (MEF), ritardo di crescita fetale (IUGR) e altri problemi nel mantenimento della gravidanza (preeclampsia e di- stacco di placenta). Nel presente studio {\`e} stata indaga- ta la prevalenza dei fattori trombofilici nella popolazio- ne siciliana e la possibile relazione fra essi ed un even- to trombotico uteroplacentare in gravidanza. Sono sta- ti comparati due gruppi di gestanti con anamnesi posi- tiva per presenza di almeno un fattore trombofilico e storia di insuccessi riproduttivi e/o complicanze gravi- diche: gruppo di studio (120 donne) trattato con LMWH 0.3 mL associata all’ASA 50 mg; gruppo con- trollo (44 donne) non trattato. L’analisi dei genotipi associati al fenomeno compli- canze gravidiche ha evidenziato come, fra i fattori trombofilici, il polimorfismo PAI-1 4G/4G sia preva- lente nella popolazione siciliana e che esso, da solo o in associazione con altri difetti genetici, sia in grado di au- mentare il rischio di complicanze ostetriche del 50{\%}. Come emerso gi{\`a} da altri lavori pubblicati in letteratu- ra, anche nel nostro studio si {\`e} avuta la conferma che il trattamento con un'anticoagulante come l'eparina a basso peso molecolare (LMWH) {\`e} utile nel ridurre le complicazioni.",
    keywords = "Trombofilia, mutazioni genetiche, complicanze gravidiche.",
    author = "{Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C} and Marcello Niceta",
    year = "2009",
    language = "Italian",
    volume = "3",
    pages = "129--136",
    journal = "Italian Journal of Gynaecology and Obstetrics",
    issn = "1121-8339",
    publisher = "CIC Edizioni Internazionali s.r.l.",

    }

    TY - JOUR

    T1 - Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana

    AU - Bertolino, Wo; Labate, F; Bertolino, Ec; Rannazzisi, M; Assadi, G; Sammarco, P; Fabiano, C

    AU - Niceta, Marcello

    PY - 2009

    Y1 - 2009

    N2 - Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. È ormai noto che la trombofilia congenita rappresen- ti un fattore di rischio per la gravidanza. Può infatti es- sere causa di abortività ricorrente, perdita fetale (MEF), ritardo di crescita fetale (IUGR) e altri problemi nel mantenimento della gravidanza (preeclampsia e di- stacco di placenta). Nel presente studio è stata indaga- ta la prevalenza dei fattori trombofilici nella popolazio- ne siciliana e la possibile relazione fra essi ed un even- to trombotico uteroplacentare in gravidanza. Sono sta- ti comparati due gruppi di gestanti con anamnesi posi- tiva per presenza di almeno un fattore trombofilico e storia di insuccessi riproduttivi e/o complicanze gravi- diche: gruppo di studio (120 donne) trattato con LMWH 0.3 mL associata all’ASA 50 mg; gruppo con- trollo (44 donne) non trattato. L’analisi dei genotipi associati al fenomeno compli- canze gravidiche ha evidenziato come, fra i fattori trombofilici, il polimorfismo PAI-1 4G/4G sia preva- lente nella popolazione siciliana e che esso, da solo o in associazione con altri difetti genetici, sia in grado di au- mentare il rischio di complicanze ostetriche del 50%. Come emerso già da altri lavori pubblicati in letteratu- ra, anche nel nostro studio si è avuta la conferma che il trattamento con un'anticoagulante come l'eparina a basso peso molecolare (LMWH) è utile nel ridurre le complicazioni.

    AB - Trombofilia ereditaria e complicanze gravidiche nella popolazione siciliana. È ormai noto che la trombofilia congenita rappresen- ti un fattore di rischio per la gravidanza. Può infatti es- sere causa di abortività ricorrente, perdita fetale (MEF), ritardo di crescita fetale (IUGR) e altri problemi nel mantenimento della gravidanza (preeclampsia e di- stacco di placenta). Nel presente studio è stata indaga- ta la prevalenza dei fattori trombofilici nella popolazio- ne siciliana e la possibile relazione fra essi ed un even- to trombotico uteroplacentare in gravidanza. Sono sta- ti comparati due gruppi di gestanti con anamnesi posi- tiva per presenza di almeno un fattore trombofilico e storia di insuccessi riproduttivi e/o complicanze gravi- diche: gruppo di studio (120 donne) trattato con LMWH 0.3 mL associata all’ASA 50 mg; gruppo con- trollo (44 donne) non trattato. L’analisi dei genotipi associati al fenomeno compli- canze gravidiche ha evidenziato come, fra i fattori trombofilici, il polimorfismo PAI-1 4G/4G sia preva- lente nella popolazione siciliana e che esso, da solo o in associazione con altri difetti genetici, sia in grado di au- mentare il rischio di complicanze ostetriche del 50%. Come emerso già da altri lavori pubblicati in letteratu- ra, anche nel nostro studio si è avuta la conferma che il trattamento con un'anticoagulante come l'eparina a basso peso molecolare (LMWH) è utile nel ridurre le complicazioni.

    KW - Trombofilia, mutazioni genetiche, complicanze gravidiche.

    UR - http://hdl.handle.net/10447/42106

    M3 - Article

    VL - 3

    SP - 129

    EP - 136

    JO - Italian Journal of Gynaecology and Obstetrics

    JF - Italian Journal of Gynaecology and Obstetrics

    SN - 1121-8339

    ER -