Abstract

Se – come emerge dalle più recenti inchieste della magistratura – Cosa Nostra mantiene ancora oggi il controllo su un’estesa area del territorio nazionale, condizionandone le scelte politiche, soggiogandone l’economia e veicolando un’ingente mole di flussi finanziari dentro e fuori i confini dell’economia nazionale attraverso complesse operazioni di riciclaggio, allora è plausibile ipotizzare anche uno scenario in cui l’organizzazione mafiosa sia indotta a interferire direttamente – e non più in via mediata – con il mondo della politica e delle istituzioni, aspirando a proporsi quale autorevole soggetto politico, forte al punto da impegnare i poteri istituzionali in una trattativa, in una negoziazione sul proprio ruolo e sul proprio destino, così come è già accaduto – sia pure con le dovute differenze – in molti Paesi, nei cosiddetti stati-mafia dell’Europa dell’Est e del Centro America.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)CCXVIII-CCXXII
Numero di pagine5
RivistaNARCOMAFIE
Volume5
Stato di pubblicazionePublished - 2006

Cita questo

Dino, A. (2006). Trattativa. NARCOMAFIE, 5, CCXVIII-CCXXII.

Trattativa. / Dino, Alessandra.

In: NARCOMAFIE, Vol. 5, 2006, pag. CCXVIII-CCXXII.

Risultato della ricerca: Article

Dino, A 2006, 'Trattativa', NARCOMAFIE, vol. 5, pagg. CCXVIII-CCXXII.
Dino A. Trattativa. NARCOMAFIE. 2006;5:CCXVIII-CCXXII.
Dino, Alessandra. / Trattativa. In: NARCOMAFIE. 2006 ; Vol. 5. pagg. CCXVIII-CCXXII.
@article{5bd11b5b62c049c09fd12ccbfed146e7,
title = "Trattativa",
abstract = "Se – come emerge dalle pi{\`u} recenti inchieste della magistratura – Cosa Nostra mantiene ancora oggi il controllo su un’estesa area del territorio nazionale, condizionandone le scelte politiche, soggiogandone l’economia e veicolando un’ingente mole di flussi finanziari dentro e fuori i confini dell’economia nazionale attraverso complesse operazioni di riciclaggio, allora {\`e} plausibile ipotizzare anche uno scenario in cui l’organizzazione mafiosa sia indotta a interferire direttamente – e non pi{\`u} in via mediata – con il mondo della politica e delle istituzioni, aspirando a proporsi quale autorevole soggetto politico, forte al punto da impegnare i poteri istituzionali in una trattativa, in una negoziazione sul proprio ruolo e sul proprio destino, cos{\`i} come {\`e} gi{\`a} accaduto – sia pure con le dovute differenze – in molti Paesi, nei cosiddetti stati-mafia dell’Europa dell’Est e del Centro America.",
author = "Alessandra Dino",
year = "2006",
language = "Italian",
volume = "5",
pages = "CCXVIII--CCXXII",
journal = "NARCOMAFIE",
issn = "1127-9117",

}

TY - JOUR

T1 - Trattativa

AU - Dino, Alessandra

PY - 2006

Y1 - 2006

N2 - Se – come emerge dalle più recenti inchieste della magistratura – Cosa Nostra mantiene ancora oggi il controllo su un’estesa area del territorio nazionale, condizionandone le scelte politiche, soggiogandone l’economia e veicolando un’ingente mole di flussi finanziari dentro e fuori i confini dell’economia nazionale attraverso complesse operazioni di riciclaggio, allora è plausibile ipotizzare anche uno scenario in cui l’organizzazione mafiosa sia indotta a interferire direttamente – e non più in via mediata – con il mondo della politica e delle istituzioni, aspirando a proporsi quale autorevole soggetto politico, forte al punto da impegnare i poteri istituzionali in una trattativa, in una negoziazione sul proprio ruolo e sul proprio destino, così come è già accaduto – sia pure con le dovute differenze – in molti Paesi, nei cosiddetti stati-mafia dell’Europa dell’Est e del Centro America.

AB - Se – come emerge dalle più recenti inchieste della magistratura – Cosa Nostra mantiene ancora oggi il controllo su un’estesa area del territorio nazionale, condizionandone le scelte politiche, soggiogandone l’economia e veicolando un’ingente mole di flussi finanziari dentro e fuori i confini dell’economia nazionale attraverso complesse operazioni di riciclaggio, allora è plausibile ipotizzare anche uno scenario in cui l’organizzazione mafiosa sia indotta a interferire direttamente – e non più in via mediata – con il mondo della politica e delle istituzioni, aspirando a proporsi quale autorevole soggetto politico, forte al punto da impegnare i poteri istituzionali in una trattativa, in una negoziazione sul proprio ruolo e sul proprio destino, così come è già accaduto – sia pure con le dovute differenze – in molti Paesi, nei cosiddetti stati-mafia dell’Europa dell’Est e del Centro America.

UR - http://hdl.handle.net/10447/25226

M3 - Article

VL - 5

SP - CCXVIII-CCXXII

JO - NARCOMAFIE

JF - NARCOMAFIE

SN - 1127-9117

ER -