Transformabilität moderner Architektur

Risultato della ricerca: Book

Abstract

abstract in italiano, in inglese e in francese:IT"Trasformabilità dell''architettura modernaSulla disposizione di edifici moderni a essere trasformati"Sebbene in valore assoluto il numero delle nuove costruzioni in Germania ancora oggi sia maggiore rispetto al numero delle trasformazioni delle costruzioni esistenti, vi è da registrare da circa 10 anni una inversione di tendenza: il numero delle attività edilizie riguardanti l''esistente cresce più velocemente rispetto a quello delle costruzioni ex-novo. Una caratteristica specifica dell''esistente in Germania è l''elevato numero di edifici costruiti nel dopoguerra, che rappresentano più del 60% del totale. Questo cambiamento di tendenzaporta con sè un cambiamento paradigmatico: l''attività progettuale dell''architettura si sposta sempre più verso la modificazione dell''esistente, dove l''obbiettivo principale è il prolungamento del suo ciclo vitale. Si riduce così sempre di più la progettazione relativa allenuove costruzioni. Ne consegue che a buon ragione il trasformare può essere visto come il compito progettuale futuro degli architetti, e che oggetto della trasformazione saranno prevalentemente edifici moderni. Ci riferiamo a quella architettura corrente o comune che si può far risalire direttamente ai modelli del movimento moderno degli anni ''20. Ora, per questo tipo di progettazione e per questo tipo di edifici necessitano competenze speciali? Questa progettazione è distorta da pregiudizi ideologici nei riguardi dell''architettura moderna? Gli architetti e le scuole di architettura sono preparati in questo senso? Esistono già un dibattito ed una prassi sviluppata, in rapporto alla trasformazione di edifici moderni? Come è possibile trasformare edifici moderni? Quali sono le differenze rispetto ad edifici di altre epoche storiche? Sono applicabili le classiche strategie del Restauro? Fino a che punto si è avverato il moderno postulato della breve durata? Questi sonogli interrogativi trattati in questa tesi, sulla base di dati sia teorici che empirici, e mantenendo sempre l''accento, in questa direzione, non sul progetto tecnico ma su quello architettonico. Negli ultimi anni sono stati realizzati in Germania progetti interessanti in questo ambito, che hanno affrontato, con successo e innovazione, la trasformazione diedifici moderni, riuscendo a superare il piano puramente tecnico. Essi offrono materiale a sufficienza per considerazioni di tipo obiettivo,permettendo così di superare il dibattito spesso eccessivamente ideologico sull''eredità del Moderno. Proprio l''attualità e la crescentedimensione del tema motivano questa ricerca.Per riunire tutte le operazioni relative alla modificazione dell''esistente, viene introdotto ed usato il concetto della Trasformazione, che inGermania non è molto diffuso, ma che in un primo momento eleva la modificazione ad un piano concettuale, riconducendo solo in un secondo momento il tutto sul piano concreto della esecutività tecnica. Un secondo concetto centrale di questa ricerca è quello dellaTrasformabilità, che deve essere intesa come la disposizione o l''attitudine specifica ad essere trasformato di un edificio, che in quantotale contiene informazioni basilari di un progetto di trasformazione. Perciò la principale ipotesi di lavoro è: Gli edifici moderni posseggono la disposizione allatrasformazione come proprietà intrinseca.Nella prima parte della ricerca sono contenuti due tipi di introduzione: la prima descrive, fissandoli, i parametri della ricerca stessa; l''altra è di tipo teorico: in essa si prende atto dei fondamenti dell''architettura
Lingua originaleGerman
EditoreKassel University Press
ISBN (stampa)3-89958-151-2
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo

Licata, G. (2005). Transformabilität moderner Architektur. Kassel University Press.