Tracce di un percorso. Due lectures sul fare architettura

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Il volume raccoglie due lectures sul fare architettura, scritte nell’a.a. 2010/2011 duranteil Laboratorio di Progettazione Architettonica tenuto dal Professor Marcello Panzarella dal titolo: un tour per la didattica; Un percorso verso il fare.Il lavoro è nato dall’attento ascolto, il dialogo e il confronto con alcuni amici che hanno animato l’intento: Emanuele Palazzotto per la prefazione da titolo Un racconto peripatetico ed Isabella Daidone, Antonio Minutella, Domenico Scirica che hanno prodotto i seguenti contributi: Lo spazio-funzione nell’Architettura; Il sistema di servizi nella città a rete; Spazio nell’ibrido.Il testo “Tracce di un percorso” (ovviamente) non dà soluzioni, ma suggerisce prospettive, sollecita a riconoscere nuove visioni per misurare la realtà, invita a studiare nuove pratiche, individuare nuove funzioni, sottolinea l’importanza del definire un contesto collaborativi e considerare i servizi come relazioni tra luoghi, persone e cose. Il riconoscere queste ragioni significa comprenderne nuovi rapporti spaziali, in modo responsabile, tra le connessioni con il reale che ci circonda con una serie di grandi “questioni” di tipo sociale, urbano, ambientale e politico.L’obiettivo principale di queste due lectures è l’identificazione e l’approfondimento dei rapportinello spazio costruito che si vive e si percepisce con le sue varianti tipologiche e morfologiche; ilcapire come la qualità architettonica potrà contribuire a modificare il carattere dei luoghi e il sensodelle parti già costruite.La scena urbana genera spazi ibridi che per la loro natura rispondono ai cambiamenti del nostrotempo. Intorno a loro, con ragioni autonome e differenti, si sviluppano nuovi paradigmi, che possono essere gli strumenti di una possibile metodologia per l’azione progettuale.È un nuovo orizzonte come strumento di integrazione e relazione con il contesto che dobbiamosaper riconoscere. Dalla lettura del sito e del contesto possiamo trarre una serie di indicazioni chesi prestano a diverse interpretazioni.Il contesto è un contenitore di fatti empirici che si relazionano fra loro e diventano le questioni delprogetto stesso. La prospettiva è guardare le questioni del progetto con uno sguardo dal forte potere soggettivo, che ha un possibile duplice significato in cui si è soggetti e oggetti di riflessione.È uno sguardo che non si limita a registrare passivamente una realtà già data, come quelladagli edifici che la costruiscono. Questi sono luoghi dove l’architettura come disciplina, si deve interrogare in modo puntuale, rispetto agli elementi che la compongono, sulle finalità da perseguire, tra vincoli che la condizionano e gli strumenti con cui agire.
Lingua originaleItalian
EditoreArianna
Numero di pagine64
ISBN (stampa)978-88-89943-88-5
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Serie di pubblicazioni

NomeQUESTIONI DEL PROGETTO

Cita questo