Tra ulivi e templi dorici.La chiesa di San Gregorio ad Agrigento

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Inserito nella terra, spezzato da squarci che lo avvicinano ai resti archeologici, il nuovo complesso riprende e riassume la sacralità anticache raccoglie dal territorio stratificato nel tempo.E la proietta, riorientando quel ponderoso carico di storia, verso la prospettiva della speranza cristiana. Con un gesto che fa della progettazione decostruttiva, l'anelito allariconciliazione tra le epoche, le culture, le tracce delle civiltà mediterranee.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)22-25
Numero di pagine4
RivistaTHEMA
Volume3
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo