The typographer's guide to the galaxy

Risultato della ricerca: Review article

Abstract

Oded Ezer, a dispetto della sua giovane età è riuscito a conquistarsi in tempi molto rapidi, un posto di assoluto rilievo nel panorama internazionale del type design. Lui che della sua doppia natura, guascone visionario e serio professionista al servizio della tipografia, ne ha fatto non solo la propria cifra stilistica, ma anche il tratto che contraddistingue i suoi progetti e le sue tante sperimentazioni, alimentando continuamente l’ambigua sovrapposizione dei due aspetti contrastanti, anziché smorzare i toni. Uno dei suoi principali meriti è quello di avere con coraggio, a cavallo del suo scalpitante destriero, violato l’inespugnabile castello di carta, circondato da un profondo fossato pieno di colloidale inchiostro, in cui la Tipografia, aristocratica e pudica donzella vi era tenuta prigioniera. Lui, che ne è profondamente innamorato, le ha ridato leggerezza e incoscienza che troppo spesso le mancano, trasportandola in un mondo a tre dimensioni, popolato da progetti che oltrepassano di sovente i confini della grafica per raggiungere l’arte o la tipo-arte, come lui stesso la definisce.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)-
Numero di pagine0
RivistaSOCIALDESIGNZINE
Volumeanno VII
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Cita questo

The typographer's guide to the galaxy. / Ferrara, Cinzia.

In: SOCIALDESIGNZINE, Vol. anno VII, 2009, pag. -.

Risultato della ricerca: Review article

@article{8ef1ba0df4634214a95d862db771610b,
title = "The typographer's guide to the galaxy",
abstract = "Oded Ezer, a dispetto della sua giovane et{\`a} {\`e} riuscito a conquistarsi in tempi molto rapidi, un posto di assoluto rilievo nel panorama internazionale del type design. Lui che della sua doppia natura, guascone visionario e serio professionista al servizio della tipografia, ne ha fatto non solo la propria cifra stilistica, ma anche il tratto che contraddistingue i suoi progetti e le sue tante sperimentazioni, alimentando continuamente l’ambigua sovrapposizione dei due aspetti contrastanti, anzich{\'e} smorzare i toni. Uno dei suoi principali meriti {\`e} quello di avere con coraggio, a cavallo del suo scalpitante destriero, violato l’inespugnabile castello di carta, circondato da un profondo fossato pieno di colloidale inchiostro, in cui la Tipografia, aristocratica e pudica donzella vi era tenuta prigioniera. Lui, che ne {\`e} profondamente innamorato, le ha ridato leggerezza e incoscienza che troppo spesso le mancano, trasportandola in un mondo a tre dimensioni, popolato da progetti che oltrepassano di sovente i confini della grafica per raggiungere l’arte o la tipo-arte, come lui stesso la definisce.",
author = "Cinzia Ferrara",
year = "2009",
language = "Italian",
volume = "anno VII",
pages = "--",
journal = "SOCIALDESIGNZINE",
issn = "2036-2277",

}

TY - JOUR

T1 - The typographer's guide to the galaxy

AU - Ferrara, Cinzia

PY - 2009

Y1 - 2009

N2 - Oded Ezer, a dispetto della sua giovane età è riuscito a conquistarsi in tempi molto rapidi, un posto di assoluto rilievo nel panorama internazionale del type design. Lui che della sua doppia natura, guascone visionario e serio professionista al servizio della tipografia, ne ha fatto non solo la propria cifra stilistica, ma anche il tratto che contraddistingue i suoi progetti e le sue tante sperimentazioni, alimentando continuamente l’ambigua sovrapposizione dei due aspetti contrastanti, anziché smorzare i toni. Uno dei suoi principali meriti è quello di avere con coraggio, a cavallo del suo scalpitante destriero, violato l’inespugnabile castello di carta, circondato da un profondo fossato pieno di colloidale inchiostro, in cui la Tipografia, aristocratica e pudica donzella vi era tenuta prigioniera. Lui, che ne è profondamente innamorato, le ha ridato leggerezza e incoscienza che troppo spesso le mancano, trasportandola in un mondo a tre dimensioni, popolato da progetti che oltrepassano di sovente i confini della grafica per raggiungere l’arte o la tipo-arte, come lui stesso la definisce.

AB - Oded Ezer, a dispetto della sua giovane età è riuscito a conquistarsi in tempi molto rapidi, un posto di assoluto rilievo nel panorama internazionale del type design. Lui che della sua doppia natura, guascone visionario e serio professionista al servizio della tipografia, ne ha fatto non solo la propria cifra stilistica, ma anche il tratto che contraddistingue i suoi progetti e le sue tante sperimentazioni, alimentando continuamente l’ambigua sovrapposizione dei due aspetti contrastanti, anziché smorzare i toni. Uno dei suoi principali meriti è quello di avere con coraggio, a cavallo del suo scalpitante destriero, violato l’inespugnabile castello di carta, circondato da un profondo fossato pieno di colloidale inchiostro, in cui la Tipografia, aristocratica e pudica donzella vi era tenuta prigioniera. Lui, che ne è profondamente innamorato, le ha ridato leggerezza e incoscienza che troppo spesso le mancano, trasportandola in un mondo a tre dimensioni, popolato da progetti che oltrepassano di sovente i confini della grafica per raggiungere l’arte o la tipo-arte, come lui stesso la definisce.

UR - http://hdl.handle.net/10447/288425

UR - http://www.socialdesignzine.aiap.it/notizie/11197

M3 - Review article

VL - anno VII

SP - -

JO - SOCIALDESIGNZINE

JF - SOCIALDESIGNZINE

SN - 2036-2277

ER -