Abstract

L’espressione “terzo livello” – nell’accezione criminologica che l’ha resa famosa – è stata utilizzata per la prima volta da Giovanni Falcone e Giuliano Turone nella relazione dal titolo “Tecniche di indagine in materia di mafia”, presentata all’incontro della Commissione per la riforma giudiziaria e l’amministrazione della giustizia, svoltosi a Castelgandolfo, dal 4 al 6 giugno 1982. A partire dalle riflessioni dei due magistrati si analizzano le semplificazioni mediatiche dell'espressione, proponendone alcune differenti chiavi interpretative.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)CCXV-CCXVI
Numero di pagine2
RivistaNARCOMAFIE
Volume4
Stato di pubblicazionePublished - 2006

Cita questo