Territorio e anomalie siciliane

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il testo tende a dimostrare che la Sicilia vive, con le sue valenze territoriali, esplicite anomalie. Da un lato collocata tra tre mari non riesce ad inserirsi nelle grandi direttrici europee e nazionali che pur essendo prevalentemente marittime seguono le direzioni tirreniche, adriatiche e ioniche. La Sicilia non essendo territorio appartenente ad uno solo di questi mari, ma essenzialmente a più mari ovvero al tirreno, allo Ionio e al canale di Sicilia, di fatto appartiene al Mediterraneo. Per le sue funzioni di meta turistica dovrebbe avere grande cura delle sue risorse storiche e naturali e privilegiare i percorsi della pianificazione territoriale. Invece non crede alla pianificazione e tendenzialmente è in attesa di miracoli che non avvengono.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteArgomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia
Pagine10-14
Numero di pagine5
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Cita questo

Leone, N. G. (2009). Territorio e anomalie siciliane. In Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia (pagg. 10-14)

Territorio e anomalie siciliane. / Leone, Nicola Giuliano.

Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia. 2009. pag. 10-14.

Risultato della ricerca: Chapter

Leone, NG 2009, Territorio e anomalie siciliane. in Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia. pagg. 10-14.
Leone NG. Territorio e anomalie siciliane. In Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia. 2009. pag. 10-14
Leone, Nicola Giuliano. / Territorio e anomalie siciliane. Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia. 2009. pagg. 10-14
@inbook{9d48be8bd2414768b903191010b37c50,
title = "Territorio e anomalie siciliane",
abstract = "Il testo tende a dimostrare che la Sicilia vive, con le sue valenze territoriali, esplicite anomalie. Da un lato collocata tra tre mari non riesce ad inserirsi nelle grandi direttrici europee e nazionali che pur essendo prevalentemente marittime seguono le direzioni tirreniche, adriatiche e ioniche. La Sicilia non essendo territorio appartenente ad uno solo di questi mari, ma essenzialmente a pi{\`u} mari ovvero al tirreno, allo Ionio e al canale di Sicilia, di fatto appartiene al Mediterraneo. Per le sue funzioni di meta turistica dovrebbe avere grande cura delle sue risorse storiche e naturali e privilegiare i percorsi della pianificazione territoriale. Invece non crede alla pianificazione e tendenzialmente {\`e} in attesa di miracoli che non avvengono.",
keywords = "Anomalie, Sicilia, Territorio.",
author = "Leone, {Nicola Giuliano}",
year = "2009",
language = "Italian",
isbn = "9788896729007",
pages = "10--14",
booktitle = "Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia",

}

TY - CHAP

T1 - Territorio e anomalie siciliane

AU - Leone, Nicola Giuliano

PY - 2009

Y1 - 2009

N2 - Il testo tende a dimostrare che la Sicilia vive, con le sue valenze territoriali, esplicite anomalie. Da un lato collocata tra tre mari non riesce ad inserirsi nelle grandi direttrici europee e nazionali che pur essendo prevalentemente marittime seguono le direzioni tirreniche, adriatiche e ioniche. La Sicilia non essendo territorio appartenente ad uno solo di questi mari, ma essenzialmente a più mari ovvero al tirreno, allo Ionio e al canale di Sicilia, di fatto appartiene al Mediterraneo. Per le sue funzioni di meta turistica dovrebbe avere grande cura delle sue risorse storiche e naturali e privilegiare i percorsi della pianificazione territoriale. Invece non crede alla pianificazione e tendenzialmente è in attesa di miracoli che non avvengono.

AB - Il testo tende a dimostrare che la Sicilia vive, con le sue valenze territoriali, esplicite anomalie. Da un lato collocata tra tre mari non riesce ad inserirsi nelle grandi direttrici europee e nazionali che pur essendo prevalentemente marittime seguono le direzioni tirreniche, adriatiche e ioniche. La Sicilia non essendo territorio appartenente ad uno solo di questi mari, ma essenzialmente a più mari ovvero al tirreno, allo Ionio e al canale di Sicilia, di fatto appartiene al Mediterraneo. Per le sue funzioni di meta turistica dovrebbe avere grande cura delle sue risorse storiche e naturali e privilegiare i percorsi della pianificazione territoriale. Invece non crede alla pianificazione e tendenzialmente è in attesa di miracoli che non avvengono.

KW - Anomalie

KW - Sicilia

KW - Territorio.

UR - http://hdl.handle.net/10447/43325

M3 - Chapter

SN - 9788896729007

SP - 10

EP - 14

BT - Argomenti di Pianificazione 2009, Contributi per la riforma urbanistica in Sicilia

ER -