Abstract

Il lavoro propone i risultati di una ricerca sulla valutazione empirica di una psicoterapia di gruppo costruita nello spirito di un’osservazione complessa, che aiutasse a mettere in luce molteplici sfaccettature del processo terapeutico e che consentisse una conoscenza non riduttiva dell’esperienza terapeutica stessa. L’attenzione della ricerca è stata rivolta, oltre che ai percorsi terapeutici dei singoli pazienti, allo specifico dispiegarsi dei processi gruppali, alla possibilità di aumentare la comprensione su come tali processi si caratterizzano ed evolvono nel tempo. Oggetti dell’indagine sono stati: l’esplorazione del processo di gruppo, ed in particolare la configurazione della matrice del gruppo (Foulkes, 1964); il monitoraggio degli esiti, e cioè del cambiamento dei pazienti in merito ad alcune variabili (stile ideativo, stile difensivo, vissuto del sintomo, adattamento interpersonale ecc..). Il progetto ha avuto come suo specifico il lavoro terapeutico gruppoanalitico con un gruppo monosintomatico di pazienti di sesso femminile, con disturbi del comportamento alimentare (DCA), di età compresa tra i 17 e i 27 anni in carico presso un centro privato-sociale di Palermo. Il gruppo era semi-aperto e la durata del trattamento non era predefinita. Per l’analisi del processo terapeutico sono stati: Griglia di Rappresentazione della Matrice di Alhin (M.R.G.) (Alhin G., 1988, 1996), che permette di operazionalizzare e rappresentare graficamente la matrice di gruppo; Psychoterapy Process Rating (P.P.R.), griglia di monitoraggio della relazione terapeutica costruita come Q-sort da Jones, per rilevare alcuni fenomeni che si verificano durante le sedute; Codice di Analisi dello Stile del Campo Terapeutico (S.Ca.T.), strumento di classificazione degli interventi verbali in contesti terapeutici gruppali, che permette di studiare e descrivere le caratteristiche che definiscono ogni specifico campo terapeutico gruppale. Per la valutazione degli esiti, è stato seguito un disegno di ricerca longitudinale, che ha previsto l’assessment dei soggetti in tre diversi momenti: pre-test, post-test, e follow up dopo sei mesi dal termine del trattamento. Sono stati somministrati: Thematic Apperception Test (T.A.T.) (Murray, 1943), valutato attraverso la griglia di lettura elaborata da Cuffaro (1998), che consente di stilare un profilo di personalità; Questionario di Adattamento Interpersonale (QAI) (Di Nuovo, 1998); Problem Check- List (Di Nuovo, et al., 1998), che consente al paziente di descrivere i main problems e la gravità percepita al momento dell’assessment. Lo sforzo di valutazione condotto all’interno del Progetto di Valutazione della Psicoterapia (Val-Ter) offre un quadro ricco dell’esperienza terapeutica vissuta dal gruppo osservato.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteCome funzionano le psicoterapie
Pagine103-176
Stato di pubblicazionePublished - 2006

Cita questo