Tecniche innovative di consolidamento strutturale

Benedetto Romano

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Le tecniche tradizionali e quelle usate più frequentemente negli interventi di miglioramento o di adeguamento degli edifici, come l’uso indiscriminato di elementi in cemento armato, si scontrano con una serie di problematiche come quelle della scarsa efficacia dell’intervento, della controllabilità e dell’invasività dell’operazione e dell’aumento considerevole delle masse sismiche. Il progetto di consolidamento strutturale deve confrontarsi con le esigenze della conservazione dell’organismo architettonico, limitando al minimo le modifiche allo schema distributivo interno, preservando gli elementi di finitura originali e le parti di interesse storico e culturale, applicando tecniche reversibili e materiali compatibili con quelli esistenti.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)22-25
Numero di pagine4
RivistaL'EDILIZIA
Volume149/2007
Stato di pubblicazionePublished - 2007
Pubblicato esternamenteYes

Cita questo

Romano, B. (2007). Tecniche innovative di consolidamento strutturale. L'EDILIZIA, 149/2007, 22-25.

Tecniche innovative di consolidamento strutturale. / Romano, Benedetto.

In: L'EDILIZIA, Vol. 149/2007, 2007, pag. 22-25.

Risultato della ricerca: Article

Romano, B 2007, 'Tecniche innovative di consolidamento strutturale', L'EDILIZIA, vol. 149/2007, pagg. 22-25.
Romano, Benedetto. / Tecniche innovative di consolidamento strutturale. In: L'EDILIZIA. 2007 ; Vol. 149/2007. pagg. 22-25.
@article{e58ef3ddf06247fd933b19b65da0f366,
title = "Tecniche innovative di consolidamento strutturale",
abstract = "Le tecniche tradizionali e quelle usate pi{\`u} frequentemente negli interventi di miglioramento o di adeguamento degli edifici, come l’uso indiscriminato di elementi in cemento armato, si scontrano con una serie di problematiche come quelle della scarsa efficacia dell’intervento, della controllabilit{\`a} e dell’invasivit{\`a} dell’operazione e dell’aumento considerevole delle masse sismiche. Il progetto di consolidamento strutturale deve confrontarsi con le esigenze della conservazione dell’organismo architettonico, limitando al minimo le modifiche allo schema distributivo interno, preservando gli elementi di finitura originali e le parti di interesse storico e culturale, applicando tecniche reversibili e materiali compatibili con quelli esistenti.",
keywords = "consolidamento, edifici, sisma, tecnologia",
author = "Benedetto Romano",
year = "2007",
language = "Italian",
volume = "149/2007",
pages = "22--25",
journal = "L'EDILIZIA",
issn = "1593-3970",

}

TY - JOUR

T1 - Tecniche innovative di consolidamento strutturale

AU - Romano, Benedetto

PY - 2007

Y1 - 2007

N2 - Le tecniche tradizionali e quelle usate più frequentemente negli interventi di miglioramento o di adeguamento degli edifici, come l’uso indiscriminato di elementi in cemento armato, si scontrano con una serie di problematiche come quelle della scarsa efficacia dell’intervento, della controllabilità e dell’invasività dell’operazione e dell’aumento considerevole delle masse sismiche. Il progetto di consolidamento strutturale deve confrontarsi con le esigenze della conservazione dell’organismo architettonico, limitando al minimo le modifiche allo schema distributivo interno, preservando gli elementi di finitura originali e le parti di interesse storico e culturale, applicando tecniche reversibili e materiali compatibili con quelli esistenti.

AB - Le tecniche tradizionali e quelle usate più frequentemente negli interventi di miglioramento o di adeguamento degli edifici, come l’uso indiscriminato di elementi in cemento armato, si scontrano con una serie di problematiche come quelle della scarsa efficacia dell’intervento, della controllabilità e dell’invasività dell’operazione e dell’aumento considerevole delle masse sismiche. Il progetto di consolidamento strutturale deve confrontarsi con le esigenze della conservazione dell’organismo architettonico, limitando al minimo le modifiche allo schema distributivo interno, preservando gli elementi di finitura originali e le parti di interesse storico e culturale, applicando tecniche reversibili e materiali compatibili con quelli esistenti.

KW - consolidamento

KW - edifici

KW - sisma

KW - tecnologia

UR - http://hdl.handle.net/10447/63291

M3 - Article

VL - 149/2007

SP - 22

EP - 25

JO - L'EDILIZIA

JF - L'EDILIZIA

SN - 1593-3970

ER -