Sulla legittimazione ad agire ex art. 28 L.N. 300 del 1970 del sindacato non firmatario di un contratto collettivo aziendale e sull'applicazione retroattiva dell'art. 8, comma 3, D.L. N. 138 del 2011

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Muovendo dall’analisi della sentenza della Corte di cassazione n. 27115 del 2017, il saggio affronta la questione dell’efficacia soggettiva dei contratti aziendali “separati” nei confronti dei lavoratori iscritti ad un’organizzazione sindacale non firmataria e della legittimità ad agire di quest’ultima per la repressione della condotta antisindacale. La sentenza offre lo spunto per una riflessione sull’art. 8, co. 3, del d.l. n. 138 del 2011 in ordine alla sua portata retroattiva e alla sua capacità di incidere sui procedimenti in corso.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)527-537
Numero di pagine11
RivistaADL. ARGOMENTI DI DIRITTO DEL LAVORO
Volume2
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo