Specie vegetali mediterranee impiegate nei sistemi di fitodepurazione

Risultato della ricerca: Other

Abstract

L’acqua è un bene essenziale che ha da sempre influenzato la localizzazione degli insediamenti antropici, permettendone lo sviluppo e garantendone sussistenza, igiene e forza motrice.L’utilizzo di questa risorsa, sempre più preziosa e vulnerabile, non sempre risponde a criteri di salvaguardia, conservazione e miglioramento della qualità e della quantità.I frequenti periodi di siccità e i processi di inquinamento hanno determinato nel tempo una progressiva riduzione delle risorse idriche disponibili nei diversi settori di impiego e motivato l’esigenza di trovare nuove soluzioni per una migliore gestione della “risorsa acqua”.Tra le tecnologie proponibili a basso impatto ambientale, soprattutto nelle regioni meridionali, un posto di rilievo spetta alla fitodepurazione che sfrutta le capacità del sistema substrato-vegetazione-microrganismi come filtro naturale per la depurazione delle acque reflue.Nei sistemi di fitodepurazione, un ruolo fondamentale è rivestito dalle specie vegetali, responsabili di tante funzioni e ruoli. Nella flora mediterranea, si trovano molte delle specie vegetali (macrofite radicate emergenti, sommerse e galleggianti) impiegate nei sistemi di fitodepurazione utilizzati in diversi Paesi del mondo e caratterizzate da elevati rendimenti depurativi. Nonostante l’ampia attività di ricerca sulla fitodepurazione, sporadiche e limitate risultano le informazioni tecnico-agronomiche sulle specie impiegate, soprattutto in ambiente mediterraneo.La ricerca ha riguardato l’acquisizione di informazioni sulle caratteristiche tecnico-agronomiche e fisiologiche di qauttro macrofite (Arundo donax, Cyperus alternifolius, Typha latifolia e Phragmites australis) presenti in varie aree umide in Sicilia.
Lingua originaleItalian
Pagine572-582
Numero di pagine11
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Cita questo