Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Le ricadute della presenza delle organizzazioni criminali di stampo mafioso sul territorio nazionale sono state esaminate da diverse discipline. Tuttavia, poca attenzione è stata ancora data ai danni psicologici che la mafia produce sui cittadini e su intere comunità. Alcune ricerche realizzate dal gruppo sulla psicologia del fenomeno mafioso dell’Università di Palermo hanno messo in luce come le continue pressioni psicologiche inferte dalla mafia alle vittime dirette ed indirette del crimine, producano significative e inevitabili ricadute sul loro sistema familiare e sociale con conseguenti intense ripercussioni sul benessere psico-fisico e sulla qualità della vita. In questo contributo riportiamo alcuni risultati di una ricerca svolta con i familiari delle vittime innocenti della criminalità organizzata appartenenti a due regioni italiane ad alta densità mafiosa: Sicilia e Calabria.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia
Pagine88-106
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo

Cannizzaro, G., & Giordano, C. (2017). Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa. In Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia (pagg. 88-106)

Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa. / Cannizzaro, Giusy; Giordano, Cecilia.

Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia. 2017. pag. 88-106.

Risultato della ricerca: Chapter

Cannizzaro, G & Giordano, C 2017, Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa. in Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia. pagg. 88-106.
Cannizzaro G, Giordano C. Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa. In Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia. 2017. pag. 88-106
Cannizzaro, Giusy ; Giordano, Cecilia. / Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa. Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia. 2017. pagg. 88-106
@inbook{8be61d7a016c44719f24d43503a32c43,
title = "Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa",
abstract = "Le ricadute della presenza delle organizzazioni criminali di stampo mafioso sul territorio nazionale sono state esaminate da diverse discipline. Tuttavia, poca attenzione {\`e} stata ancora data ai danni psicologici che la mafia produce sui cittadini e su intere comunit{\`a}. Alcune ricerche realizzate dal gruppo sulla psicologia del fenomeno mafioso dell’Universit{\`a} di Palermo hanno messo in luce come le continue pressioni psicologiche inferte dalla mafia alle vittime dirette ed indirette del crimine, producano significative e inevitabili ricadute sul loro sistema familiare e sociale con conseguenti intense ripercussioni sul benessere psico-fisico e sulla qualit{\`a} della vita. In questo contributo riportiamo alcuni risultati di una ricerca svolta con i familiari delle vittime innocenti della criminalit{\`a} organizzata appartenenti a due regioni italiane ad alta densit{\`a} mafiosa: Sicilia e Calabria.",
author = "Giusy Cannizzaro and Cecilia Giordano",
year = "2017",
language = "Italian",
isbn = "9788891760531",
pages = "88--106",
booktitle = "Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia",

}

TY - CHAP

T1 - Sopravvivere all’omicidio di un familiare: i costi psichici della violenza mafiosa

AU - Cannizzaro, Giusy

AU - Giordano, Cecilia

PY - 2017

Y1 - 2017

N2 - Le ricadute della presenza delle organizzazioni criminali di stampo mafioso sul territorio nazionale sono state esaminate da diverse discipline. Tuttavia, poca attenzione è stata ancora data ai danni psicologici che la mafia produce sui cittadini e su intere comunità. Alcune ricerche realizzate dal gruppo sulla psicologia del fenomeno mafioso dell’Università di Palermo hanno messo in luce come le continue pressioni psicologiche inferte dalla mafia alle vittime dirette ed indirette del crimine, producano significative e inevitabili ricadute sul loro sistema familiare e sociale con conseguenti intense ripercussioni sul benessere psico-fisico e sulla qualità della vita. In questo contributo riportiamo alcuni risultati di una ricerca svolta con i familiari delle vittime innocenti della criminalità organizzata appartenenti a due regioni italiane ad alta densità mafiosa: Sicilia e Calabria.

AB - Le ricadute della presenza delle organizzazioni criminali di stampo mafioso sul territorio nazionale sono state esaminate da diverse discipline. Tuttavia, poca attenzione è stata ancora data ai danni psicologici che la mafia produce sui cittadini e su intere comunità. Alcune ricerche realizzate dal gruppo sulla psicologia del fenomeno mafioso dell’Università di Palermo hanno messo in luce come le continue pressioni psicologiche inferte dalla mafia alle vittime dirette ed indirette del crimine, producano significative e inevitabili ricadute sul loro sistema familiare e sociale con conseguenti intense ripercussioni sul benessere psico-fisico e sulla qualità della vita. In questo contributo riportiamo alcuni risultati di una ricerca svolta con i familiari delle vittime innocenti della criminalità organizzata appartenenti a due regioni italiane ad alta densità mafiosa: Sicilia e Calabria.

UR - http://hdl.handle.net/10447/247947

M3 - Chapter

SN - 9788891760531

SP - 88

EP - 106

BT - Mafia e psicopatologia. Crimini, vittime e storie di straordinaria follia

ER -