SISTEMA PER IL CONTROLLO DELLA TRASPARENZA PER INFISSI IN EDILIZIA.

Antonio De Vecchi (Inventor), Simona Colajanni (Inventor), Annalisa Marceca (Inventor)

Risultato della ricerca: Patent

Abstract

Il brevetto fa riferimento ad un sistema che consente di controllare e variare la trasparenza del vetro con il minor dispendio di energia elettrica possibile, facendo uso di materiali e tecnologie che permettono la produzione di lastre di dimensioni tali da rientrare nella media di quelle più usate in edilizia e a costi tali da essere competitive rispetto a quelli dei vetri usuali per infissi in commercio, in rapporto alle prestazioni offerte.Il sistema può essere prodotto industrialmente, in questo caso, l’inserimento in un ciclo di produzione renderebbe estremamente più semplice la realizzazione di alcune parti e competitivo il costo rispetto a quelli attualmente in commercio.Le caratteristiche innovative consistono essenzialmente:1. Nella semplicità ed economia di realizzazione delle varie parti che compongono il sistema poiché vengono impiegati materiali e tecnologie comunemente diffuse sul mercato edilizio come profili in alluminio, vetri, guarnizioni,ecc.2. Nella diminuzione del consumo di energia elettrica perché il sistema proposto necessita dell’applicazione di un potenziale elettrico per la sua attivazione che si riduce sensibilmente per il mantenimento in esercizio, contrariamente a quelli in commercio dove lo stato attivato necessita di un potenziale elettrico costante.3. Nella possibilità di ottenere, lungo l’altezza del sistema vetrato, fasce di attenuazione variabili in altezza, a seconda delle esigenze dell’utenza, fino a quella totale, contrariamente ai sistemi in commercio che consentono solo la possibilità di avere uno stato trasparente ed uno oscurato.Questi aspetti consentono di rendere il sistema economicamente conveniente rispetto ai dispositivi già in produzione; l’eventuale aggravio iniziale dovuto all’industrializzazione del prodotto può essere facilmente assorbito per la crescente richiesta proveniente dal mercato edilizio. Attualmente molti dei sistemi esistenti non sono diffusi nel settore delle costruzioni per via dei costi proibitivi e per la scarsa durabilità.Si evidenzia infine che la flessibilità del sistema consente sia un’applicazione a diverse tipologie di infisso che la possibilità di graduare l’intensità dell’oscuramento secondo le necessità degli ambienti confinati.
Lingua originaleUndefined/Unknown
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo

@misc{668a19bf9457490f91e9850e68c4e365,
title = "SISTEMA PER IL CONTROLLO DELLA TRASPARENZA PER INFISSI IN EDILIZIA.",
abstract = "Il brevetto fa riferimento ad un sistema che consente di controllare e variare la trasparenza del vetro con il minor dispendio di energia elettrica possibile, facendo uso di materiali e tecnologie che permettono la produzione di lastre di dimensioni tali da rientrare nella media di quelle pi{\`u} usate in edilizia e a costi tali da essere competitive rispetto a quelli dei vetri usuali per infissi in commercio, in rapporto alle prestazioni offerte.Il sistema pu{\`o} essere prodotto industrialmente, in questo caso, l’inserimento in un ciclo di produzione renderebbe estremamente pi{\`u} semplice la realizzazione di alcune parti e competitivo il costo rispetto a quelli attualmente in commercio.Le caratteristiche innovative consistono essenzialmente:1. Nella semplicit{\`a} ed economia di realizzazione delle varie parti che compongono il sistema poich{\'e} vengono impiegati materiali e tecnologie comunemente diffuse sul mercato edilizio come profili in alluminio, vetri, guarnizioni,ecc.2. Nella diminuzione del consumo di energia elettrica perch{\'e} il sistema proposto necessita dell’applicazione di un potenziale elettrico per la sua attivazione che si riduce sensibilmente per il mantenimento in esercizio, contrariamente a quelli in commercio dove lo stato attivato necessita di un potenziale elettrico costante.3. Nella possibilit{\`a} di ottenere, lungo l’altezza del sistema vetrato, fasce di attenuazione variabili in altezza, a seconda delle esigenze dell’utenza, fino a quella totale, contrariamente ai sistemi in commercio che consentono solo la possibilit{\`a} di avere uno stato trasparente ed uno oscurato.Questi aspetti consentono di rendere il sistema economicamente conveniente rispetto ai dispositivi gi{\`a} in produzione; l’eventuale aggravio iniziale dovuto all’industrializzazione del prodotto pu{\`o} essere facilmente assorbito per la crescente richiesta proveniente dal mercato edilizio. Attualmente molti dei sistemi esistenti non sono diffusi nel settore delle costruzioni per via dei costi proibitivi e per la scarsa durabilit{\`a}.Si evidenzia infine che la flessibilit{\`a} del sistema consente sia un’applicazione a diverse tipologie di infisso che la possibilit{\`a} di graduare l’intensit{\`a} dell’oscuramento secondo le necessit{\`a} degli ambienti confinati.",
author = "{De Vecchi}, Antonio and Simona Colajanni and Annalisa Marceca",
year = "2005",
language = "Undefined/Unknown",
type = "Patent",

}

TY - PAT

T1 - SISTEMA PER IL CONTROLLO DELLA TRASPARENZA PER INFISSI IN EDILIZIA.

AU - De Vecchi, Antonio

AU - Colajanni, Simona

AU - Marceca, Annalisa

PY - 2005

Y1 - 2005

N2 - Il brevetto fa riferimento ad un sistema che consente di controllare e variare la trasparenza del vetro con il minor dispendio di energia elettrica possibile, facendo uso di materiali e tecnologie che permettono la produzione di lastre di dimensioni tali da rientrare nella media di quelle più usate in edilizia e a costi tali da essere competitive rispetto a quelli dei vetri usuali per infissi in commercio, in rapporto alle prestazioni offerte.Il sistema può essere prodotto industrialmente, in questo caso, l’inserimento in un ciclo di produzione renderebbe estremamente più semplice la realizzazione di alcune parti e competitivo il costo rispetto a quelli attualmente in commercio.Le caratteristiche innovative consistono essenzialmente:1. Nella semplicità ed economia di realizzazione delle varie parti che compongono il sistema poiché vengono impiegati materiali e tecnologie comunemente diffuse sul mercato edilizio come profili in alluminio, vetri, guarnizioni,ecc.2. Nella diminuzione del consumo di energia elettrica perché il sistema proposto necessita dell’applicazione di un potenziale elettrico per la sua attivazione che si riduce sensibilmente per il mantenimento in esercizio, contrariamente a quelli in commercio dove lo stato attivato necessita di un potenziale elettrico costante.3. Nella possibilità di ottenere, lungo l’altezza del sistema vetrato, fasce di attenuazione variabili in altezza, a seconda delle esigenze dell’utenza, fino a quella totale, contrariamente ai sistemi in commercio che consentono solo la possibilità di avere uno stato trasparente ed uno oscurato.Questi aspetti consentono di rendere il sistema economicamente conveniente rispetto ai dispositivi già in produzione; l’eventuale aggravio iniziale dovuto all’industrializzazione del prodotto può essere facilmente assorbito per la crescente richiesta proveniente dal mercato edilizio. Attualmente molti dei sistemi esistenti non sono diffusi nel settore delle costruzioni per via dei costi proibitivi e per la scarsa durabilità.Si evidenzia infine che la flessibilità del sistema consente sia un’applicazione a diverse tipologie di infisso che la possibilità di graduare l’intensità dell’oscuramento secondo le necessità degli ambienti confinati.

AB - Il brevetto fa riferimento ad un sistema che consente di controllare e variare la trasparenza del vetro con il minor dispendio di energia elettrica possibile, facendo uso di materiali e tecnologie che permettono la produzione di lastre di dimensioni tali da rientrare nella media di quelle più usate in edilizia e a costi tali da essere competitive rispetto a quelli dei vetri usuali per infissi in commercio, in rapporto alle prestazioni offerte.Il sistema può essere prodotto industrialmente, in questo caso, l’inserimento in un ciclo di produzione renderebbe estremamente più semplice la realizzazione di alcune parti e competitivo il costo rispetto a quelli attualmente in commercio.Le caratteristiche innovative consistono essenzialmente:1. Nella semplicità ed economia di realizzazione delle varie parti che compongono il sistema poiché vengono impiegati materiali e tecnologie comunemente diffuse sul mercato edilizio come profili in alluminio, vetri, guarnizioni,ecc.2. Nella diminuzione del consumo di energia elettrica perché il sistema proposto necessita dell’applicazione di un potenziale elettrico per la sua attivazione che si riduce sensibilmente per il mantenimento in esercizio, contrariamente a quelli in commercio dove lo stato attivato necessita di un potenziale elettrico costante.3. Nella possibilità di ottenere, lungo l’altezza del sistema vetrato, fasce di attenuazione variabili in altezza, a seconda delle esigenze dell’utenza, fino a quella totale, contrariamente ai sistemi in commercio che consentono solo la possibilità di avere uno stato trasparente ed uno oscurato.Questi aspetti consentono di rendere il sistema economicamente conveniente rispetto ai dispositivi già in produzione; l’eventuale aggravio iniziale dovuto all’industrializzazione del prodotto può essere facilmente assorbito per la crescente richiesta proveniente dal mercato edilizio. Attualmente molti dei sistemi esistenti non sono diffusi nel settore delle costruzioni per via dei costi proibitivi e per la scarsa durabilità.Si evidenzia infine che la flessibilità del sistema consente sia un’applicazione a diverse tipologie di infisso che la possibilità di graduare l’intensità dell’oscuramento secondo le necessità degli ambienti confinati.

UR - http://hdl.handle.net/10447/29914

M3 - Patent

ER -