Sicurezza alimentare e diritto penale: vecchi e nuovi paradigmi tra prevenzione e precauzione

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

1. Premessa. “Modernità”, “gestione dei rischi”, diritto penale: il caso della sicurezza alimentare. – 2. Complessità e stratificazione del diritto alimentare. – 3. La disciplina sanzionatoria in materia alimentare prima e dopo la depenalizzazione del 1999. – 4. Stadi di tutela penale della sicurezza alimentare. Prevenzione e precauzione. – 4.1. L’atteggiarsi del paradigma preventivo nelle contravvenzioni di cui agli artt. 5 e 6 della legge n. 283 del 1962. – 4.2. Il paradigma precauzionale nelle contravvenzioni di cui agli artt. 5 e 6 della legge n. 283 del 1962: principio della «lista positiva» e superamento di limiti-soglia. – 4.3. Il caso degli organismi geneticamente modificati (OGM). – 5. Riflessioni conclusive: alcune considerazioni in prospettiva de jure condendo
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)272-310
Numero di pagine39
RivistaDIRITTO PENALE CONTEMPORANEO
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo