SENSIBILIZZAZIONE AD ANISAKIS IN CATEGORIE PROFESSIONALI ESPOSTE IN AMBITO OCCUPAZIONALE IN SICILIA

Claudia, M.; Costa, A.

Risultato della ricerca: Paper

Abstract

INTRODUZIONE: La diffusione su larga scala del consumo di pesce crudo ha contribuito all’incremento di manifestazioni allergiche conseguenti al contatto col parassita del pesce Anisakis. Obiettivo dello studio è stato quello di stimare il rischio di contrarre allergie Anisakis-correlate in lavoratori del comparto ittico e della ristorazione. MATERIALI E METODI: È stato realizzato uno studio cross-sectional per stimare la prevalenza della sensibilizzazione ad Anisakis simplex (As) su un campione di 46 cuochi e/o addetti alla preparazione degli alimenti reclutati nella provincia di Palermo. A tutti i soggetti è stato somministrato un questionario clinico-anamnestico ed è stato effettuato un prelievo ematico per la rilevazione nel siero di IgE speci che anti-As. I livelli di IgE anti-As sono stati determinati tramite immuno uoroscenza (Unicap 100) con valori di siero-conversione pari a >0,35 kU/L. I dati ottenuti sono stati combinati coi dati di una precedente rilevazione similare condotta su un campione di 95 lavoratori del settore ittico nella Sicilia Occidentale. Sono state effettuate analisi descrittive ed è stato testato un modello di regressione logistica, utilizzando il software R, Version 3.3.1 – © 2009-2016 RStudio, Inc. RISULTATI: È stata documentata una siero-prevalenza ad As nel 9,2% (13/141) dei soggetti reclutati. La frequenza di siero- conversione ad As è risultata maggiore nella categoria dei pescatori/marinai (18,4%), seguita dai pescivendoli/addetti pulizia del pesce (13,6%), dai cuochi/addetti preparazione alimenti (6,2%) e dai lavoratori dell’industria del pesce (2,0%) (p-value= 0,05). Per la categoria dei pescatori/marinai è stato stimato un signi cativo eccesso di rischio di sieroconversione ad As (OR: 10,84; IC95%: 1,27 - 92,43) rispetto al riferimento dei lavoratori dell’industria del pesce, mentre per i Cuochi/addetti preparazione alimenti è stato stimato un OR di 3,20 con IC95%: 0,28-36,84. CONCLUSIONI: Un’elevata siero-prevalenza è stata documentata nel campione di soggetti professionalmente esposti ad As. Studi più estesi sono necessari per valutare se sia possibile annoverare le allergie Anisakis-correlate tra le malattie professionali per categorie e mansioni professionali ad elevata frequenza e persistenza di esposizione al parassita in ambito occupazionale.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo

@conference{ecbd68ab3b1345eaaafcc1c607e15733,
title = "SENSIBILIZZAZIONE AD ANISAKIS IN CATEGORIE PROFESSIONALI ESPOSTE IN AMBITO OCCUPAZIONALE IN SICILIA",
abstract = "INTRODUZIONE: La diffusione su larga scala del consumo di pesce crudo ha contribuito all’incremento di manifestazioni allergiche conseguenti al contatto col parassita del pesce Anisakis. Obiettivo dello studio {\`e} stato quello di stimare il rischio di contrarre allergie Anisakis-correlate in lavoratori del comparto ittico e della ristorazione. MATERIALI E METODI: {\`E} stato realizzato uno studio cross-sectional per stimare la prevalenza della sensibilizzazione ad Anisakis simplex (As) su un campione di 46 cuochi e/o addetti alla preparazione degli alimenti reclutati nella provincia di Palermo. A tutti i soggetti {\`e} stato somministrato un questionario clinico-anamnestico ed {\`e} stato effettuato un prelievo ematico per la rilevazione nel siero di IgE speci che anti-As. I livelli di IgE anti-As sono stati determinati tramite immuno uoroscenza (Unicap 100) con valori di siero-conversione pari a >0,35 kU/L. I dati ottenuti sono stati combinati coi dati di una precedente rilevazione similare condotta su un campione di 95 lavoratori del settore ittico nella Sicilia Occidentale. Sono state effettuate analisi descrittive ed {\`e} stato testato un modello di regressione logistica, utilizzando il software R, Version 3.3.1 – {\circledC} 2009-2016 RStudio, Inc. RISULTATI: {\`E} stata documentata una siero-prevalenza ad As nel 9,2{\%} (13/141) dei soggetti reclutati. La frequenza di siero- conversione ad As {\`e} risultata maggiore nella categoria dei pescatori/marinai (18,4{\%}), seguita dai pescivendoli/addetti pulizia del pesce (13,6{\%}), dai cuochi/addetti preparazione alimenti (6,2{\%}) e dai lavoratori dell’industria del pesce (2,0{\%}) (p-value= 0,05). Per la categoria dei pescatori/marinai {\`e} stato stimato un signi cativo eccesso di rischio di sieroconversione ad As (OR: 10,84; IC95{\%}: 1,27 - 92,43) rispetto al riferimento dei lavoratori dell’industria del pesce, mentre per i Cuochi/addetti preparazione alimenti {\`e} stato stimato un OR di 3,20 con IC95{\%}: 0,28-36,84. CONCLUSIONI: Un’elevata siero-prevalenza {\`e} stata documentata nel campione di soggetti professionalmente esposti ad As. Studi pi{\`u} estesi sono necessari per valutare se sia possibile annoverare le allergie Anisakis-correlate tra le malattie professionali per categorie e mansioni professionali ad elevata frequenza e persistenza di esposizione al parassita in ambito occupazionale.",
author = "{Claudia, M.; Costa, A.} and Alessandra Casuccio and Francesco Vitale and Walter Mazzucco and Vincenzo Ferrantelli and Ignazio Brusca and Valerio Gaglio and Giuseppe Provinzano and Lanza, {Giuseppe Luigi Marco}",
year = "2017",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - SENSIBILIZZAZIONE AD ANISAKIS IN CATEGORIE PROFESSIONALI ESPOSTE IN AMBITO OCCUPAZIONALE IN SICILIA

AU - Claudia, M.; Costa, A.

AU - Casuccio, Alessandra

AU - Vitale, Francesco

AU - Mazzucco, Walter

AU - Ferrantelli, Vincenzo

AU - Brusca, Ignazio

AU - Gaglio, Valerio

AU - Provinzano, Giuseppe

AU - Lanza, Giuseppe Luigi Marco

PY - 2017

Y1 - 2017

N2 - INTRODUZIONE: La diffusione su larga scala del consumo di pesce crudo ha contribuito all’incremento di manifestazioni allergiche conseguenti al contatto col parassita del pesce Anisakis. Obiettivo dello studio è stato quello di stimare il rischio di contrarre allergie Anisakis-correlate in lavoratori del comparto ittico e della ristorazione. MATERIALI E METODI: È stato realizzato uno studio cross-sectional per stimare la prevalenza della sensibilizzazione ad Anisakis simplex (As) su un campione di 46 cuochi e/o addetti alla preparazione degli alimenti reclutati nella provincia di Palermo. A tutti i soggetti è stato somministrato un questionario clinico-anamnestico ed è stato effettuato un prelievo ematico per la rilevazione nel siero di IgE speci che anti-As. I livelli di IgE anti-As sono stati determinati tramite immuno uoroscenza (Unicap 100) con valori di siero-conversione pari a >0,35 kU/L. I dati ottenuti sono stati combinati coi dati di una precedente rilevazione similare condotta su un campione di 95 lavoratori del settore ittico nella Sicilia Occidentale. Sono state effettuate analisi descrittive ed è stato testato un modello di regressione logistica, utilizzando il software R, Version 3.3.1 – © 2009-2016 RStudio, Inc. RISULTATI: È stata documentata una siero-prevalenza ad As nel 9,2% (13/141) dei soggetti reclutati. La frequenza di siero- conversione ad As è risultata maggiore nella categoria dei pescatori/marinai (18,4%), seguita dai pescivendoli/addetti pulizia del pesce (13,6%), dai cuochi/addetti preparazione alimenti (6,2%) e dai lavoratori dell’industria del pesce (2,0%) (p-value= 0,05). Per la categoria dei pescatori/marinai è stato stimato un signi cativo eccesso di rischio di sieroconversione ad As (OR: 10,84; IC95%: 1,27 - 92,43) rispetto al riferimento dei lavoratori dell’industria del pesce, mentre per i Cuochi/addetti preparazione alimenti è stato stimato un OR di 3,20 con IC95%: 0,28-36,84. CONCLUSIONI: Un’elevata siero-prevalenza è stata documentata nel campione di soggetti professionalmente esposti ad As. Studi più estesi sono necessari per valutare se sia possibile annoverare le allergie Anisakis-correlate tra le malattie professionali per categorie e mansioni professionali ad elevata frequenza e persistenza di esposizione al parassita in ambito occupazionale.

AB - INTRODUZIONE: La diffusione su larga scala del consumo di pesce crudo ha contribuito all’incremento di manifestazioni allergiche conseguenti al contatto col parassita del pesce Anisakis. Obiettivo dello studio è stato quello di stimare il rischio di contrarre allergie Anisakis-correlate in lavoratori del comparto ittico e della ristorazione. MATERIALI E METODI: È stato realizzato uno studio cross-sectional per stimare la prevalenza della sensibilizzazione ad Anisakis simplex (As) su un campione di 46 cuochi e/o addetti alla preparazione degli alimenti reclutati nella provincia di Palermo. A tutti i soggetti è stato somministrato un questionario clinico-anamnestico ed è stato effettuato un prelievo ematico per la rilevazione nel siero di IgE speci che anti-As. I livelli di IgE anti-As sono stati determinati tramite immuno uoroscenza (Unicap 100) con valori di siero-conversione pari a >0,35 kU/L. I dati ottenuti sono stati combinati coi dati di una precedente rilevazione similare condotta su un campione di 95 lavoratori del settore ittico nella Sicilia Occidentale. Sono state effettuate analisi descrittive ed è stato testato un modello di regressione logistica, utilizzando il software R, Version 3.3.1 – © 2009-2016 RStudio, Inc. RISULTATI: È stata documentata una siero-prevalenza ad As nel 9,2% (13/141) dei soggetti reclutati. La frequenza di siero- conversione ad As è risultata maggiore nella categoria dei pescatori/marinai (18,4%), seguita dai pescivendoli/addetti pulizia del pesce (13,6%), dai cuochi/addetti preparazione alimenti (6,2%) e dai lavoratori dell’industria del pesce (2,0%) (p-value= 0,05). Per la categoria dei pescatori/marinai è stato stimato un signi cativo eccesso di rischio di sieroconversione ad As (OR: 10,84; IC95%: 1,27 - 92,43) rispetto al riferimento dei lavoratori dell’industria del pesce, mentre per i Cuochi/addetti preparazione alimenti è stato stimato un OR di 3,20 con IC95%: 0,28-36,84. CONCLUSIONI: Un’elevata siero-prevalenza è stata documentata nel campione di soggetti professionalmente esposti ad As. Studi più estesi sono necessari per valutare se sia possibile annoverare le allergie Anisakis-correlate tra le malattie professionali per categorie e mansioni professionali ad elevata frequenza e persistenza di esposizione al parassita in ambito occupazionale.

UR - http://hdl.handle.net/10447/279599

M3 - Paper

ER -