Senatus consultum ‚ultimum‘ und Erklärung zum Staatsfeind zwischen Recht, Rhetorik und Politik im spätrepublikanischen Rom

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Sulla base di un riesame delle fonti che danno notizie sull'ultima età repubblicana - considerata una fase di crisi - il senatus consultum cd. ultimum e la dichiarazione di nemico della patria (hostis rei publicae) vengono rilette in rapporto fra loro con particolare attenzione alle intersezioni che i due istituti presentano sul piano strettamente giuridico, su quello retorico e su quello politico. L'analisi così condotta consente così di scorgere proprio nell'ultima fase della libera res publica i precedenti storici del ricorso all'idea dello 'stato di necessità' come strumento volto a giustificare il sacrificio dei diritti fondamentali dei cittadini e apre una nuova prospettiva di ricerca sull'elaborazione 'ante litteram' di un 'diritto penale del nemico'.
Lingua originaleGerman
Titolo della pubblicazione ospiteSenatus consultum ultimum e stato di eccezione. Fenomeni in prospettiva
Pagine85-108
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePublished - 2020

Serie di pubblicazioni

NomeACTA SENATUS – REIHE B STUDIEN UND MATERIALIEN

Cita questo