Semplicità formale: l’architettura è il luogo

Risultato della ricerca: Foreword/postscript

Abstract

Santo Giunta, Emanuele Walter Angelico, Alessandro Camiz, Giuseppe De Giovanni, Silvia Covarino, Santo Giunta, Mariagrazia Leonardi, Giovanni Andrea Paggiolu, Emma Tagliacollo come coordinatori del laboratorio Risanamento e Riuso, che investe anche i temi della conservazione e della rifunzionalizzazione del costruito dismesso, abbandonato o degradato anche nell’edizione del 2015, ‘Città in Trasformazione’, hanno contribuito ad arricchire il dibattito e la conoscenza. I vari incontri di Laboratorio hanno visto il coinvolgimento di studiosi, di progettisti e specialmente di allievi delle varie sedi italiane e straniere in un confronto costruttivo scaturito dalle proposte progettuali presentate, cui non si può negare di avere costruito in questi anni un notevole e interessante bagaglio di soluzioni e di ricerche da dove attingere per ulteriori approfondimenti. Il breve Saggio di Santo Giunta descrive brevemente due di questi progetti: il primo di Giacinto Barbera, ha presentato l’esercitazione "Dal quadrato al cubo, sette moduli per un’abitazione"; il secondo è il progetto, La casa tra gli ulivi, dello Studioata (Graciliano Berrocal Hernández, Alessandro Cimenti, Andrea Coppola, Elena Di Palermo, Elisa Dompè, Daniele Druella, Gian Luca Forestiero, Giulia Giammarco, Romina Musso e Alberto Rosso).
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteCittà in trasformazione
Pagine134-137
Numero di pagine4
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Serie di pubblicazioni

NomeArchitettura e città

Cita questo