Scorrettezza della pratica ed abusività della clausola nella disciplina del contratto del consumatore

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Muovendo dall'analisi di alcune recenti decisioni della Corte di Giustizia dell'Unione Europea in tema di diritto contrattuale europeo, il lavoro volge l'attenzione sulle interazioni che si instaurano tra diversi corpi normativi di matrice europea che compongono la disciplina del contratto del consumatore. La riflessione si sofferma, in particolare, sulle conseguenze civilistiche sul contratto concluso dal consumatore della tenuta da parte del professionista di una pratica commerciale ingannevole, sulla refluenza sul piano della abusività della eventuale singola clausola contrattuale correlata a tale pratica nonché sulla portata dei rimedi azionabili dal consumatore in queste ipotesi. Da ultimo, vengono dedicate talune considerazioni conclusive al ruolo svolto dalla Corte di Giustizia stessa nel processo di costruzione di un diritto privato europeo compiuto e maturo.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)137-179
Numero di pagine43
RivistaCONTRATTO E IMPRESA. EUROPA
Volumecontratto e impresa/europa 1/2014
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

Scorrettezza della pratica ed abusività della clausola nella disciplina del contratto del consumatore. / Marino, Giuseppe.

In: CONTRATTO E IMPRESA. EUROPA, Vol. contratto e impresa/europa 1/2014, 2014, pag. 137-179.

Risultato della ricerca: Article

@article{8f63ab74c5ec44c692ad2e725041fb2c,
title = "Scorrettezza della pratica ed abusivit{\`a} della clausola nella disciplina del contratto del consumatore",
abstract = "Muovendo dall'analisi di alcune recenti decisioni della Corte di Giustizia dell'Unione Europea in tema di diritto contrattuale europeo, il lavoro volge l'attenzione sulle interazioni che si instaurano tra diversi corpi normativi di matrice europea che compongono la disciplina del contratto del consumatore. La riflessione si sofferma, in particolare, sulle conseguenze civilistiche sul contratto concluso dal consumatore della tenuta da parte del professionista di una pratica commerciale ingannevole, sulla refluenza sul piano della abusivit{\`a} della eventuale singola clausola contrattuale correlata a tale pratica nonch{\'e} sulla portata dei rimedi azionabili dal consumatore in queste ipotesi. Da ultimo, vengono dedicate talune considerazioni conclusive al ruolo svolto dalla Corte di Giustizia stessa nel processo di costruzione di un diritto privato europeo compiuto e maturo.",
keywords = "consumatore; clausole abusive; pratiche commerciali sleali; diritto privato europeo; Corte di Giustizia,",
author = "Giuseppe Marino",
year = "2014",
language = "Italian",
volume = "contratto e impresa/europa 1/2014",
pages = "137--179",
journal = "CONTRATTO E IMPRESA. EUROPA",
issn = "1127-2872",

}

TY - JOUR

T1 - Scorrettezza della pratica ed abusività della clausola nella disciplina del contratto del consumatore

AU - Marino, Giuseppe

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - Muovendo dall'analisi di alcune recenti decisioni della Corte di Giustizia dell'Unione Europea in tema di diritto contrattuale europeo, il lavoro volge l'attenzione sulle interazioni che si instaurano tra diversi corpi normativi di matrice europea che compongono la disciplina del contratto del consumatore. La riflessione si sofferma, in particolare, sulle conseguenze civilistiche sul contratto concluso dal consumatore della tenuta da parte del professionista di una pratica commerciale ingannevole, sulla refluenza sul piano della abusività della eventuale singola clausola contrattuale correlata a tale pratica nonché sulla portata dei rimedi azionabili dal consumatore in queste ipotesi. Da ultimo, vengono dedicate talune considerazioni conclusive al ruolo svolto dalla Corte di Giustizia stessa nel processo di costruzione di un diritto privato europeo compiuto e maturo.

AB - Muovendo dall'analisi di alcune recenti decisioni della Corte di Giustizia dell'Unione Europea in tema di diritto contrattuale europeo, il lavoro volge l'attenzione sulle interazioni che si instaurano tra diversi corpi normativi di matrice europea che compongono la disciplina del contratto del consumatore. La riflessione si sofferma, in particolare, sulle conseguenze civilistiche sul contratto concluso dal consumatore della tenuta da parte del professionista di una pratica commerciale ingannevole, sulla refluenza sul piano della abusività della eventuale singola clausola contrattuale correlata a tale pratica nonché sulla portata dei rimedi azionabili dal consumatore in queste ipotesi. Da ultimo, vengono dedicate talune considerazioni conclusive al ruolo svolto dalla Corte di Giustizia stessa nel processo di costruzione di un diritto privato europeo compiuto e maturo.

KW - consumatore; clausole abusive; pratiche commerciali sleali; diritto privato europeo; Corte di Giustizia,

UR - http://hdl.handle.net/10447/101096

M3 - Article

VL - contratto e impresa/europa 1/2014

SP - 137

EP - 179

JO - CONTRATTO E IMPRESA. EUROPA

JF - CONTRATTO E IMPRESA. EUROPA

SN - 1127-2872

ER -