San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Lo studio prende in esame i destini delle reliquie dei visceri del re santo, tra Terrasanta, Sicilia, Tunisi, Francia, dal XIII al XX secolo, e dei loro preziosi contenitori; fra gli oggetti più interessanti figura un'inedita arqueta amatoria catalana in legno e pastiglia dorata con parti metalliche, già policromata, della prima metà del XV secolo, giunta a Monreale verosimilmente tramite un arcivescovo iberico; si passano quindi in rassegna i noti reliquiari secondo la tradizione donati da Filippo IV di Francia alla Chiesa monrealese (della Sacra Spina, secc. XIII-XVII; del Santo Sangue di Cristo, del latte e dei capelli della Madonna, della manna del deserto, ultimo quarto del XIII secolo); si conferma la pertinenza ai Quattro Santi coronati piuttosto che a San Luigi della cassa reliquiaria di Limoges (metà del XIII secolo); si ipotizza infine la provenienza dalla cattedrale monrealese, la committenza da parte dell'arcivescovo cassinese Domenico Benedetto Balsamo (1816-+1844) e la destinazione d'uso a reliquiario luigino per un inedito contenitore in peltro sormontato dalla corona di Francia di maestranze siciliane della prima metà del XIX secolo, oggi nei depositi del Museo archeologico regionale di Palermo.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteSan Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura
Pagine97-108
Numero di pagine12
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Serie di pubblicazioni

NomeBIBLIOTECA DI TESTI E STUDI

Cita questo

Travagliato, G. (2017). San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia. In San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura (pagg. 97-108). (BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI).

San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia. / Travagliato, Giovanni.

San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura. 2017. pag. 97-108 (BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI).

Risultato della ricerca: Chapter

Travagliato, G 2017, San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia. in San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura. BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI, pagg. 97-108.
Travagliato G. San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia. In San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura. 2017. pag. 97-108. (BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI).
Travagliato, Giovanni. / San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia. San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura. 2017. pagg. 97-108 (BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI).
@inbook{a270c51c1b444bf6a0fe0eb5ef18652e,
title = "San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia",
abstract = "Lo studio prende in esame i destini delle reliquie dei visceri del re santo, tra Terrasanta, Sicilia, Tunisi, Francia, dal XIII al XX secolo, e dei loro preziosi contenitori; fra gli oggetti pi{\`u} interessanti figura un'inedita arqueta amatoria catalana in legno e pastiglia dorata con parti metalliche, gi{\`a} policromata, della prima met{\`a} del XV secolo, giunta a Monreale verosimilmente tramite un arcivescovo iberico; si passano quindi in rassegna i noti reliquiari secondo la tradizione donati da Filippo IV di Francia alla Chiesa monrealese (della Sacra Spina, secc. XIII-XVII; del Santo Sangue di Cristo, del latte e dei capelli della Madonna, della manna del deserto, ultimo quarto del XIII secolo); si conferma la pertinenza ai Quattro Santi coronati piuttosto che a San Luigi della cassa reliquiaria di Limoges (met{\`a} del XIII secolo); si ipotizza infine la provenienza dalla cattedrale monrealese, la committenza da parte dell'arcivescovo cassinese Domenico Benedetto Balsamo (1816-+1844) e la destinazione d'uso a reliquiario luigino per un inedito contenitore in peltro sormontato dalla corona di Francia di maestranze siciliane della prima met{\`a} del XIX secolo, oggi nei depositi del Museo archeologico regionale di Palermo.",
author = "Giovanni Travagliato",
year = "2017",
language = "Italian",
isbn = "978-88-430-7958-2",
series = "BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI",
pages = "97--108",
booktitle = "San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualit{\`a}, memoria nelle arti e in letteratura",

}

TY - CHAP

T1 - San Luigi: reliquie e reliquiari tra Terrasanta, Francia e Sicilia

AU - Travagliato, Giovanni

PY - 2017

Y1 - 2017

N2 - Lo studio prende in esame i destini delle reliquie dei visceri del re santo, tra Terrasanta, Sicilia, Tunisi, Francia, dal XIII al XX secolo, e dei loro preziosi contenitori; fra gli oggetti più interessanti figura un'inedita arqueta amatoria catalana in legno e pastiglia dorata con parti metalliche, già policromata, della prima metà del XV secolo, giunta a Monreale verosimilmente tramite un arcivescovo iberico; si passano quindi in rassegna i noti reliquiari secondo la tradizione donati da Filippo IV di Francia alla Chiesa monrealese (della Sacra Spina, secc. XIII-XVII; del Santo Sangue di Cristo, del latte e dei capelli della Madonna, della manna del deserto, ultimo quarto del XIII secolo); si conferma la pertinenza ai Quattro Santi coronati piuttosto che a San Luigi della cassa reliquiaria di Limoges (metà del XIII secolo); si ipotizza infine la provenienza dalla cattedrale monrealese, la committenza da parte dell'arcivescovo cassinese Domenico Benedetto Balsamo (1816-+1844) e la destinazione d'uso a reliquiario luigino per un inedito contenitore in peltro sormontato dalla corona di Francia di maestranze siciliane della prima metà del XIX secolo, oggi nei depositi del Museo archeologico regionale di Palermo.

AB - Lo studio prende in esame i destini delle reliquie dei visceri del re santo, tra Terrasanta, Sicilia, Tunisi, Francia, dal XIII al XX secolo, e dei loro preziosi contenitori; fra gli oggetti più interessanti figura un'inedita arqueta amatoria catalana in legno e pastiglia dorata con parti metalliche, già policromata, della prima metà del XV secolo, giunta a Monreale verosimilmente tramite un arcivescovo iberico; si passano quindi in rassegna i noti reliquiari secondo la tradizione donati da Filippo IV di Francia alla Chiesa monrealese (della Sacra Spina, secc. XIII-XVII; del Santo Sangue di Cristo, del latte e dei capelli della Madonna, della manna del deserto, ultimo quarto del XIII secolo); si conferma la pertinenza ai Quattro Santi coronati piuttosto che a San Luigi della cassa reliquiaria di Limoges (metà del XIII secolo); si ipotizza infine la provenienza dalla cattedrale monrealese, la committenza da parte dell'arcivescovo cassinese Domenico Benedetto Balsamo (1816-+1844) e la destinazione d'uso a reliquiario luigino per un inedito contenitore in peltro sormontato dalla corona di Francia di maestranze siciliane della prima metà del XIX secolo, oggi nei depositi del Museo archeologico regionale di Palermo.

UR - http://hdl.handle.net/10447/245613

M3 - Chapter

SN - 978-88-430-7958-2

T3 - BIBLIOTECA DI TESTI E STUDI

SP - 97

EP - 108

BT - San Luigi dei Francesi. Storia, spiritualità, memoria nelle arti e in letteratura

ER -