Ricostruire e rappresentare:tre casi studio

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

L’integrazione tra gli studi di storia dell’architettura e le discipline del rilievo e della rappresentazione oggi ha raggiunto uno sviluppo notevole, e gli strumenti tecnologici a disposizione della ricerca si sono rivelati spesso fondamentali per la ricostruzione virtuale di architetture ormai perdute, trasformate nel corso dei secoli, o, addirittura, mai costruite.Le ricostruzioni virtuali proposte in questo contributo interessano, rispettivamente, le facciate di tre chiese siciliane: il santuario della Madonna della Consolazione a Termini Imerese, in provincia di Palermo, virtualmente ricostruita a partire da un disegno di progetto; il prospetto della chiesa Madre, oggi diruta, di Salaparuta, in provincia di Trapani; e, infine, l’incompiuta chiesa di Sant'Antonio da Padova a Buscemi, in provincia di Siracusa.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRicostruire: storia e rappresentazione. Prospetti chiesastici nella Sicilia del Settecento
Pagine65-81
Numero di pagine17
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeFrammenti di Storia e Architettura - M

Cita questo