Recensione al libro di Marcella Marmo, Il coltello e il mercato. La camorra prima e dopo l’Unità d’Italia, Napoli-Roma, l’Ancora del Mediterraneo, 2011

Risultato della ricerca: Review articlepeer review

Abstract

Il saggio recensisce il volume di Marcella Marmo nel quale l'autrice conduce il lettore all’interno del suo testo, mettendo in chiaro – quasi a voler stipulare un accordo con l’interlocutore – uno stile, un metodo di ricerca. Ricerca storica, come l’autrice tiene a precisare formulando le sue critiche nei confronti di una certa sociologia – la sociologia economica di stampo funzionalista – accusata di eccessivo riduzionismo nella lettura del fenomeno criminale mafioso, appiattito sulla dimensione d’impresa, costretto entro le coppie fiducia/sfiducia, protezione/estorsione, tradizione/modernità.Approccio storico, dunque, laddove la storia è intesa come “disciplina del contesto”, attenta alla complessità dei fenomeni sociali e sempre vigile rispetto a letture generaliste, che facilmente scivolano nell’astrazione, perdendo il contatto con il dato empirico.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)139-141
Numero di pagine3
RivistaPolis
VolumeXXVI
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo