RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE. Non c'è forma che non si trasformi. Palermo, città come esperimento.

Risultato della ricerca: Foreword/postscript

Abstract

Non c’è forma che non si trasformi, titolava così “Il Sole 24 Ore” un articolo di Anna Li Vigni , studiosa di estetica, apparso nel luglio del 2011.Mi pare una formulazione emblematica per dare l’incipit a questa mia breve nota, ad introduzione di una attività di che vedrà impegnati studiosi, architetti e studenti intorno a temi e questioni che troveranno un campo di indagine privilegiato nel territorio di Palermo.Palermo quindi città come esperimento, in particolare una sua porzione significativa e strategica per il suo sviluppo: il sistema della Costa Sud, da Sant’Erasmo alla borgata marinara di Aspra.Il tema del fronte mare rappresenta per la grande metropoli siciliana un luogo paradigmatico per cogliere le potenzialità e le contraddizioni di una comunità che ha visto un continuo alternarsi di atteggiamenti segnati da disinteresse e senso di abbandono, a momenti di grande slancio nel prefigurare la trasformazione del suo territorio.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE.
Pagine6-6
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE. Non c'è forma che non si trasformi. Palermo, città come esperimento. / Melluso, Vincenzo.

RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE.. 2014. pag. 6-6.

Risultato della ricerca: Foreword/postscript

@inbook{d44a1689ef794ac9a0051e5190bcb524,
title = "RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE. Non c'{\`e} forma che non si trasformi. Palermo, citt{\`a} come esperimento.",
abstract = "Non c’{\`e} forma che non si trasformi, titolava cos{\`i} “Il Sole 24 Ore” un articolo di Anna Li Vigni , studiosa di estetica, apparso nel luglio del 2011.Mi pare una formulazione emblematica per dare l’incipit a questa mia breve nota, ad introduzione di una attivit{\`a} di che vedr{\`a} impegnati studiosi, architetti e studenti intorno a temi e questioni che troveranno un campo di indagine privilegiato nel territorio di Palermo.Palermo quindi citt{\`a} come esperimento, in particolare una sua porzione significativa e strategica per il suo sviluppo: il sistema della Costa Sud, da Sant’Erasmo alla borgata marinara di Aspra.Il tema del fronte mare rappresenta per la grande metropoli siciliana un luogo paradigmatico per cogliere le potenzialit{\`a} e le contraddizioni di una comunit{\`a} che ha visto un continuo alternarsi di atteggiamenti segnati da disinteresse e senso di abbandono, a momenti di grande slancio nel prefigurare la trasformazione del suo territorio.",
author = "Vincenzo Melluso",
year = "2014",
language = "Italian",
isbn = "9788899003074",
pages = "6--6",
booktitle = "RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE.",

}

TY - CHAP

T1 - RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE. Non c'è forma che non si trasformi. Palermo, città come esperimento.

AU - Melluso, Vincenzo

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - Non c’è forma che non si trasformi, titolava così “Il Sole 24 Ore” un articolo di Anna Li Vigni , studiosa di estetica, apparso nel luglio del 2011.Mi pare una formulazione emblematica per dare l’incipit a questa mia breve nota, ad introduzione di una attività di che vedrà impegnati studiosi, architetti e studenti intorno a temi e questioni che troveranno un campo di indagine privilegiato nel territorio di Palermo.Palermo quindi città come esperimento, in particolare una sua porzione significativa e strategica per il suo sviluppo: il sistema della Costa Sud, da Sant’Erasmo alla borgata marinara di Aspra.Il tema del fronte mare rappresenta per la grande metropoli siciliana un luogo paradigmatico per cogliere le potenzialità e le contraddizioni di una comunità che ha visto un continuo alternarsi di atteggiamenti segnati da disinteresse e senso di abbandono, a momenti di grande slancio nel prefigurare la trasformazione del suo territorio.

AB - Non c’è forma che non si trasformi, titolava così “Il Sole 24 Ore” un articolo di Anna Li Vigni , studiosa di estetica, apparso nel luglio del 2011.Mi pare una formulazione emblematica per dare l’incipit a questa mia breve nota, ad introduzione di una attività di che vedrà impegnati studiosi, architetti e studenti intorno a temi e questioni che troveranno un campo di indagine privilegiato nel territorio di Palermo.Palermo quindi città come esperimento, in particolare una sua porzione significativa e strategica per il suo sviluppo: il sistema della Costa Sud, da Sant’Erasmo alla borgata marinara di Aspra.Il tema del fronte mare rappresenta per la grande metropoli siciliana un luogo paradigmatico per cogliere le potenzialità e le contraddizioni di una comunità che ha visto un continuo alternarsi di atteggiamenti segnati da disinteresse e senso di abbandono, a momenti di grande slancio nel prefigurare la trasformazione del suo territorio.

UR - http://hdl.handle.net/10447/131692

M3 - Foreword/postscript

SN - 9788899003074

SP - 6

EP - 6

BT - RE-CYCLE ITALY. PMO RE-VERSE.

ER -