Raffaele Piria e Stanislao Cannizzaro, dal 1848 al 1860 e oltre: due chimici meridionali nell'Italia Risorgimentale e post-unitaria

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Come altri scienziati italiani a metà ottocento, Raffaele Piria e Stanislao Cannizzaro, con la loro attività scientifica e politica, hanno dato un notevole contributo, non solo al progresso della Chimica, ma anche alla costituzione del Regno d’Italia. La loro continua e lungimirante attività, sia sui campi di battaglia che nelle aule universitarie o parlamentari, ha contribuito alla rinascita culturale, sociale ed economica del Paese.Questo articolo, completato a conclusione dell’Anno Internazionale della Chimica, e delle celebrazioni per il 150° anniversario della fondazione dello stato italiano, vuole ricordare la loro attività politica e scientifica, sia in ambito locale, che nazionale, che internazionale.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)67-83
Numero di pagine17
RivistaQUADERNI DI RICERCA IN DIDATTICA
Volume3
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo