«Qualita ` pubblicizzate e affidamento del consumatore. Spunti per il caso Dieselgate?»

Risultato della ricerca: Article

Abstract

La sentenza del Tribunale di Palermo costituisce una delle rare pronunzie in tema di vendita di beni di consumo, per di piu ` inerente al tema centrale ma poco esplorato in sede giurisprudenziale, dell’integrazione del parametro di conformita ` attraverso i contenuti del messaggio pubblicitario, tali da ingenerare ragionevole affidamento nel consumatore. La sentenza avalla opportunamente una lettura dell’art. 129, comma 2º, lett. c), cod. cons. che vede i profili c.d. soggettivi far premio su quelli oggettivi, legati alla abitualita ` di prestazioni e qualita `, donde interessanti spunti interpretativi in relazione al caso Dieselgate; meno persuasiva, invece, la motivazione con cui e ` superata l’eccezione di eccessiva onerosita ` del rimedio sostitutivo, atteso che in forza della giurisprudenza della Corte di giustizia la acclarata infruttuosita ` dell’intervento di riparazione elimina ogni termine comparativo della sproporzione.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)704-715
Numero di pagine12
RivistaLA NUOVA GIURISPRUDENZA CIVILE COMMENTATA
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo