Protocollo riabilitativo integrato nello sportivo affetto da impingement femoro-acetabolare

Giulia Letizia Mauro, Dalila Scaturro, Antonina Palermo, Maria Francesca Pisano, Maria Laura De Luca

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

L'impingement femoro-acetabolare (FAI) è un processo legato a patologie congenite o acquisite dell'anca, il cui elemento patogenetico principale è l'abnorme contatto tra il cotile acetabolare e l'epifisi prossimale del femore. Presso l'U.O.C. di Riabilitazione dell'A.O.U.P. Paolo Giaccone sono afferiti, tra gennaio 2011 e ottobre 2012, 24 sportivi amatoriali affetti da FAI (9 femmine - 15 maschi)di età compresa tra i 32 e i 43 anni. Tutti sono stati sottoposti ad un progetto-programma riabilitativo che prevedeva 20 sedute a cadenza giornaliera di rieducazione funzionale segmentaria e globale, rinforzo dei muscoli dell'arto inferiore e recupero del gesto atletico e un ciclo di 3 infiltrazioni intrarticolari di acido ialuronico ad alto peso molecolare, eseguite sotto guida ecografica, a distanza di 45 giorni l'una dall'altra. Dall'analisi dei risultati è emerso che i pazienti hanno ottenuto un netto miglioramento della sintomatologia algica, dell'autonomia delle ADL nonché nella ripresa del gesto atletico.
Lingua originaleItalian
Pagine102-103
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo