Progettare la città aumentata

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Negli ultimi decenni l'urbanistica più conformista – con pochi e inascoltati critici – è stata troppo occupata a progettare città che consumano suolo, che aumentano le emissioni di gas serra e che erodono le risorse naturali e culturali per riuscire invece a sviluppare strategie urbane più sensibili, integrate e proattive. Ma i tempi sono cambiati, e l'urbanistica deve anch'essa percorrere la sua metamorfosi: di orizzonti, di paradigmi e di strumenti.
Lingua originaleEnglish
pagine (da-a)34-37
Numero di pagine4
RivistaURBANISTICA
Volume67
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo