Pratica del progetto e formazione dell’architetto: l’inspiegabile inconciliabilità di un tutt’uno

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

E’ possibile insegnare a progettare senza frequentare attivamente la pratica del progetto? Qualità della formazione e qualità del progetto architettonico non possono essere scisse durante un percorso formativo finalizzato a un esercizio possibile solo in un lontano futuro. In ragione di una serie di fattori culturali, si è sviluppato un inspiegabile e atavico distacco tra la cultura del progetto architettonico e la naturale conseguenza di considerarlo come uno strumento volto alla costruzione. Il rapporto complesso che lega progetto e costruzione deve divenire, nell’esercizio della didattica, un confronto continuo volto alla trasmissione di una capacità di mestiere a cui troppo spesso si è preferito un esercizio di avanguardia, seppur colto e aggiornato. Solo a partire dalla condivisione della propria esperienza di docente e progettista militante è possibile introdurre nella cultura dei nostri studenti quel necessario livello di consapevolezza critica, che deve rappresentare la base implementabile della loro formazione.
Lingua originaleItalian
Pagine186-187
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo