Politiche urbane in Francia: principi e strumenti di nuova generazione per uno sviluppo sostenibile

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Tra i principi d'apertura certi e condivisi di un Libro Bianco delle politiche europee dovrebbero comparire i temi del governo del territorio che richiedono un approccio a livello globale; e tra questi, per la immediata urgenza che richiede, dovrebbe disporsi in prima fila il tema della sostenibilità ambientale, da verificare in particolare negli ambienti urbani, dove si registra la maggior concentrazione di consumo delle risorse e di produzione di inquinamento.La Francia è uno dei primi paesi membri della UE che ha avviato un profondo ripensamento delle politiche urbane riposizionando la questione ambientale come priorità; sul finire del secolo scorso è stato avviato un rinnovamento radicale del corpus legislativo e sono stati adottati strumenti di pianificazione urbana e territoriale di nuova generazione: la nuova legge nazionale di governo del territorio Solidarité et Renouvellement Urbains (SRU), entrata in vigore dal 2000, privilegia una visione globale del territorio, affrontando contemporaneamente le questioni ambientali, sociali, urbanistiche e della mobilità.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)8-13
Numero di pagine6
RivistaURBANISTICA INFORMAZIONI
Volume257
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo