PLANNING IN THE RE-CYCLE AGE

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

L’interazione esplosiva tra aumento dell’impronta urbana sul pianeta e crisi dei protocolli finanziari dello sviluppo ci impone di rivedere i paradigmi urbanistici non più in termini di crescita, accumulo e consumo, ma progettando e regolando la contrazione, l’adattamento e la qualità. Nella città che si ricompatta – la shrinking city – le soluzioni richiedono uno sforzo creativo di interpretazione delle identità e delle risorse, di integrazione delle azioni e di riconfigurazione degli spazi liberati dal processo di riduzione, producendo sistemi insediativi maggiormente relisienti, addattativi e fluidi (Coyle S.J., Sustainable and Resilient Communities: A Comprehensive Action Plan for Towns Cities and Regions, John Wiley and Sons, Hoboken 2011).
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteNuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio
Pagine59-63
Numero di pagine5
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo

Carta, M. (2013). PLANNING IN THE RE-CYCLE AGE. In Nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio (pagg. 59-63)