Piergiorgio Zangara. Artista Madi

Risultato della ricerca: Book

Abstract

L’arte Madi, umana e universale, propugna l’uso di libere forme in senso dinamico-spaziale e recupera le istanze avanguardistiche del XX secolo, dall’Astrazione al Suprematismo e al Costruttivismo, raccogliendo la lezione di grandi maestri, da Kandinsky e Mondrian a Malevič e Tatlin, da Rodchenko e Moholy Nagy a Gabo e Pevsner, e abbracciando anche lo Spazialismo e il Minimalismo. Sfruttando tutta la gamma cromatica a sua disposizione e ricorrendo alla libertà d’invenzione e al ludus propri degli artisti, Piergiorgio Zangara è portatore di un linguaggio privo di illusori condizionamenti mimetici che trova nel Suprematismo, nel Costruttivismo e in De Stijl i propri referenti privilegiati. In virtù della supremazia del colore in senso dinamico-spaziale e in chiave ludica, Zangara, geometrico extra-ordinario, ribadisce il valore propositivo dell’arte e accoglie il Madi come prospettiva verso il futuro.
Lingua originaleItalian
EditoreCONTESTI
Numero di pagine100
ISBN (stampa)978-88-90752-27-8
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Serie di pubblicazioni

NomeMadi

Cita questo

Piergiorgio Zangara. Artista Madi. / Costanzo, Cristina.

CONTESTI, 2016. 100 pag. (Madi).

Risultato della ricerca: Book

Costanzo C. Piergiorgio Zangara. Artista Madi. CONTESTI, 2016. 100 pag. (Madi).
Costanzo, Cristina. / Piergiorgio Zangara. Artista Madi. CONTESTI, 2016. 100 pag. (Madi).
@book{2a010b7c908d4e56ae396e8e4d2d912e,
title = "Piergiorgio Zangara. Artista Madi",
abstract = "L’arte Madi, umana e universale, propugna l’uso di libere forme in senso dinamico-spaziale e recupera le istanze avanguardistiche del XX secolo, dall’Astrazione al Suprematismo e al Costruttivismo, raccogliendo la lezione di grandi maestri, da Kandinsky e Mondrian a Malevič e Tatlin, da Rodchenko e Moholy Nagy a Gabo e Pevsner, e abbracciando anche lo Spazialismo e il Minimalismo. Sfruttando tutta la gamma cromatica a sua disposizione e ricorrendo alla libert{\`a} d’invenzione e al ludus propri degli artisti, Piergiorgio Zangara {\`e} portatore di un linguaggio privo di illusori condizionamenti mimetici che trova nel Suprematismo, nel Costruttivismo e in De Stijl i propri referenti privilegiati. In virt{\`u} della supremazia del colore in senso dinamico-spaziale e in chiave ludica, Zangara, geometrico extra-ordinario, ribadisce il valore propositivo dell’arte e accoglie il Madi come prospettiva verso il futuro.",
author = "Cristina Costanzo",
year = "2016",
language = "Italian",
isbn = "978-88-90752-27-8",
series = "Madi",
publisher = "CONTESTI",

}

TY - BOOK

T1 - Piergiorgio Zangara. Artista Madi

AU - Costanzo, Cristina

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - L’arte Madi, umana e universale, propugna l’uso di libere forme in senso dinamico-spaziale e recupera le istanze avanguardistiche del XX secolo, dall’Astrazione al Suprematismo e al Costruttivismo, raccogliendo la lezione di grandi maestri, da Kandinsky e Mondrian a Malevič e Tatlin, da Rodchenko e Moholy Nagy a Gabo e Pevsner, e abbracciando anche lo Spazialismo e il Minimalismo. Sfruttando tutta la gamma cromatica a sua disposizione e ricorrendo alla libertà d’invenzione e al ludus propri degli artisti, Piergiorgio Zangara è portatore di un linguaggio privo di illusori condizionamenti mimetici che trova nel Suprematismo, nel Costruttivismo e in De Stijl i propri referenti privilegiati. In virtù della supremazia del colore in senso dinamico-spaziale e in chiave ludica, Zangara, geometrico extra-ordinario, ribadisce il valore propositivo dell’arte e accoglie il Madi come prospettiva verso il futuro.

AB - L’arte Madi, umana e universale, propugna l’uso di libere forme in senso dinamico-spaziale e recupera le istanze avanguardistiche del XX secolo, dall’Astrazione al Suprematismo e al Costruttivismo, raccogliendo la lezione di grandi maestri, da Kandinsky e Mondrian a Malevič e Tatlin, da Rodchenko e Moholy Nagy a Gabo e Pevsner, e abbracciando anche lo Spazialismo e il Minimalismo. Sfruttando tutta la gamma cromatica a sua disposizione e ricorrendo alla libertà d’invenzione e al ludus propri degli artisti, Piergiorgio Zangara è portatore di un linguaggio privo di illusori condizionamenti mimetici che trova nel Suprematismo, nel Costruttivismo e in De Stijl i propri referenti privilegiati. In virtù della supremazia del colore in senso dinamico-spaziale e in chiave ludica, Zangara, geometrico extra-ordinario, ribadisce il valore propositivo dell’arte e accoglie il Madi come prospettiva verso il futuro.

UR - http://hdl.handle.net/10447/223341

M3 - Book

SN - 978-88-90752-27-8

T3 - Madi

BT - Piergiorgio Zangara. Artista Madi

PB - CONTESTI

ER -