Periferie, oltre la città prevedibile I luoghi marginali in cui si abilita l'intelligenza sociale

Risultato della ricerca: Article

Abstract

L'ingente patrimonio d'immobili e infrastrutture territoriali che abbiamo costruito negli anni recenti, convinti che fosse il più importante asset di sviluppo, capace di generare valore, oggi è in gran parte degradato, sottoutilizzato o in disuso.Ci sono luoghi però che stanno superando aspettative e previsioni, assumendo traiettorie di sviluppoinconsuete e inaspettate.Uno sguardo alle pratiche in corso sembra indicare, infatti, una tendenza a spostare l'asset di sviluppodalla patrimonializzazione immobiliare ad una economia della conoscenza, in cui i beni dismessi si offrano come piattaforme abilitanti dell'azione collettiva, dispositivi spaziali in cui incanalare l'innovazione attraverso il riciclo.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)56-59
Numero di pagine4
RivistaSENTIERI URBANI
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo