Pensare con le mani:il modello storiografico di Jean-Luc Godard in dialogo con la fenomenologia della percezione di Merleau-Ponty

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Si può ritenere questo testo una proposta concettuale che si sviluppa parallelamente alla carriera accademica dell'autrice perché costituisce la rielaborazione di un nucleo teorico che, per esigenze di ricerca dottorale, era stato messo in sordina in attesa di un recupero o una riscoperta. Il saggio, impostato secondo il tradizionale accostamento di temi filosofici alla produzione di celebri registi tanto caro alla produzione dei Cahiers du Cinéma, viene proposto come possibile primo passo di una riflessione a puntate sulle tematiche inerenti il cinema e la filosofia della percezione.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)84-96
Numero di pagine13
RivistaCREPUSCOLI DOTTORALI
Volume3
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo