Origano

Nina, O

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il genere Origanum appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e comprende numerose specie largamente distribuite nell’area mediterranea.. Il nome generico deriva dal greco “όρος” (montagna) e “γάνος” (ornamento), da cui “splendore di montagna”, a significare la bellezza di alcuni paesaggi montani greci, ricoperti di origano. Per l’Italia, il Fiori riporta la presenza di 3 specie: O. vulgare, O. onites e O. majorana, mentre il Pignatti ne descrive 4: O. heracleoticum, O. majorana, O. onites ed O. vulgare. Tra tutte le specie congeneri, O. vulgare è quella che possiede la più ampia distribuzione, estendendosi anche nelle regioni Euro-Siberiana e Irano-Caucasica. Quasi tutte le specie crescono su suoli prevalentemente calcarei, in pendii sassosi e in zone rocciose; alcune sono endemiche di dirupi o crescono addirittura in boschi di conifere o misti e, generalmente, in zone ombreggiate. Si rinvengono in aree con altitudine variabile tra 400-1800 m s.l.m.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePiante officinali in Sicilia. Studio agronomico, fitochimico e farmacologico mirato alla loro valorizzazione e allo sfruttamento agro-industriale.
Pagine117-122
Numero di pagine6
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Cita questo

Nina, O (2009). Origano. In Piante officinali in Sicilia. Studio agronomico, fitochimico e farmacologico mirato alla loro valorizzazione e allo sfruttamento agro-industriale. (pagg. 117-122)