Note sulla Variazione. Appunti per una didattica del progetto

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Varietà è parola che fa pensare a un'idea di addizione senza regola, in cui tutti gli elementi dello sviluppo portano con sé un carattere di autoreferenza che annulla ogni desiderio, ogni bisogno di rapporto relazionale.E' spettacolo della disuguaglianza, apparato senza struttura, periodare fuori da un testo, riferimento al valore intransitivo del variare, assenza di forma riconosciuta da cui far discendere il concetto di modificazione.Il termine variazione evoca invece il concetto della trasformazione attraverso il riconoscimento critico di una realtà complessa, seppure nella direzione di un piccolissimo spostamento di senso; implica un'azione particolare e circoscritta dove non trova posto alcuna generalizzazione pur mascherata da intenti fondativi; presuppone un tema da elaborare e condurre a chiarezza.
Lingua originaleItalian
EditoreGrafill
ISBN (stampa)978-88-8207-246-9
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo

@book{1fa924b1466d4cd6ade99cb8e5caa41f,
title = "Note sulla Variazione. Appunti per una didattica del progetto",
abstract = "Variet{\`a} {\`e} parola che fa pensare a un'idea di addizione senza regola, in cui tutti gli elementi dello sviluppo portano con s{\'e} un carattere di autoreferenza che annulla ogni desiderio, ogni bisogno di rapporto relazionale.E' spettacolo della disuguaglianza, apparato senza struttura, periodare fuori da un testo, riferimento al valore intransitivo del variare, assenza di forma riconosciuta da cui far discendere il concetto di modificazione.Il termine variazione evoca invece il concetto della trasformazione attraverso il riconoscimento critico di una realt{\`a} complessa, seppure nella direzione di un piccolissimo spostamento di senso; implica un'azione particolare e circoscritta dove non trova posto alcuna generalizzazione pur mascherata da intenti fondativi; presuppone un tema da elaborare e condurre a chiarezza.",
keywords = "Teoria",
author = "Gaetano Cuccia",
year = "2007",
language = "Italian",
isbn = "978-88-8207-246-9",
publisher = "Grafill",

}

TY - BOOK

T1 - Note sulla Variazione. Appunti per una didattica del progetto

AU - Cuccia, Gaetano

PY - 2007

Y1 - 2007

N2 - Varietà è parola che fa pensare a un'idea di addizione senza regola, in cui tutti gli elementi dello sviluppo portano con sé un carattere di autoreferenza che annulla ogni desiderio, ogni bisogno di rapporto relazionale.E' spettacolo della disuguaglianza, apparato senza struttura, periodare fuori da un testo, riferimento al valore intransitivo del variare, assenza di forma riconosciuta da cui far discendere il concetto di modificazione.Il termine variazione evoca invece il concetto della trasformazione attraverso il riconoscimento critico di una realtà complessa, seppure nella direzione di un piccolissimo spostamento di senso; implica un'azione particolare e circoscritta dove non trova posto alcuna generalizzazione pur mascherata da intenti fondativi; presuppone un tema da elaborare e condurre a chiarezza.

AB - Varietà è parola che fa pensare a un'idea di addizione senza regola, in cui tutti gli elementi dello sviluppo portano con sé un carattere di autoreferenza che annulla ogni desiderio, ogni bisogno di rapporto relazionale.E' spettacolo della disuguaglianza, apparato senza struttura, periodare fuori da un testo, riferimento al valore intransitivo del variare, assenza di forma riconosciuta da cui far discendere il concetto di modificazione.Il termine variazione evoca invece il concetto della trasformazione attraverso il riconoscimento critico di una realtà complessa, seppure nella direzione di un piccolissimo spostamento di senso; implica un'azione particolare e circoscritta dove non trova posto alcuna generalizzazione pur mascherata da intenti fondativi; presuppone un tema da elaborare e condurre a chiarezza.

KW - Teoria

UR - http://hdl.handle.net/10447/11426

M3 - Book

SN - 978-88-8207-246-9

BT - Note sulla Variazione. Appunti per una didattica del progetto

PB - Grafill

ER -