New Urban Metabolism

Maurizio Carta, Teresa Marat-Mendes

Risultato della ricerca: Foreword/postscript

Abstract

Le città contemporanee sono oggi guardate attraverso migliaia di occhi nuovi, sia con rinnovate e più sofisticate ottiche tecniche, sia con nuove e più sensibili ottiche sociali. E il risultato non è solo una migliore e più precisa analisi delle risorse esistenti, ma soprattutto la scoperta di nuovi fattori di qualità e sviluppo. I nuovi sguardi fanno emergere preziose “riserve di resilienza” nelle città che si trovano ad affrontare le proteiche crisi in cui siamo immersi: sono luoghi di una geografia inversaindispensabili per riattivare i meccanismi vitali in evoluzione e necessarie per riprogettare le città come organismi in metamorfosi, piuttosto che come cadaveri da resuscitare o tessuti da rammendare. Sono frammenti di paesaggio agrario, lacerti infrastrutturali, quartieri in riciclo funzionale, armature di drosscapes e sistemi di brownfields, arcipelaghi sociali in ebollizione partecipativa e microcosmi produttivi in fermento produttivo. E permettono alla città di assumere forme meno rigide e più elastiche, meno resistenti all’innovazione e più adattive all’evoluzione.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRe-verse magazine
Pagine3-3
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2014

All Science Journal Classification (ASJC) codes

  • Urban Studies

Cita questo

Carta, M., & Marat-Mendes, T. (2014). New Urban Metabolism. In Re-verse magazine (pagg. 3-3)