Nanopiattaforme di Ossido di Grafene perfluorurate: materiali biocompatibili con affinità per l'ossigeno

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

L’attacco covalente di molecule perfluorurate su ossido di graphene (GO) via sostituzione nucleofila aromatica ha consentito una facile funzionalizzazione delle lamelle di GO.1,2 La performance delle nanopiattaforme perluorurate (GOF) nell’uptake e rilascio di ossigeno è stata valutata in condizioni di pH fisiologico a differenti concentrazioni e temperature, dimostrando una maggiore affinità del materiale perfluorurato GOF rispetto al GO pristino. Anche a basse concentrazioni GOF ha mostrato valori di uptake di ossigeno a saturazione e velocità di diffusione superiori ad altri materiali proposti in letteratura per ingegneria tissutale, per l’ossigenazione cellulare durante la rigenerazione di tessuti vascolarizzati.3 Inoltre, GOF ha mostrato una elevate citocompatibilità, aprendo la possibilità ad applicazioni biocompatibili del materiale.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2018

Cita questo