Mutazioni del paesaggio ai tempi della diffusione dei centri commerciali

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Il contributo intende riflettere sulla scelta operata da parte di diverse amministrazioni locali che negli ultimi anni, dietro l’alibi di ampliare la gamma delle occasioni di sviluppo, hanno assecondato acriticamente, quantomeno in Sicilia, le iniziative imprenditoriali relative alla realizzazione di grandi centri commerciali e/o di intrattenimento. Spesso la loro realizzazione è stata prevista in aree contigue a quartieri periferici, con l’auspicio che la presenza di un grande attrattore commerciale potesse innescare processi di rigenerazione urbana. In realtà l’ubicazione di tali strutture, pensata in stretta simbiosi con la grande viabilità, risponde a precise logiche speculative molto distanti da un’attenzione al carattere identitario, storico e culturale dei luoghi, con pesanti ricadute sulla qualità del paesaggio, e si scontra contro qualsivoglia forma di risparmio delle risorse ambientali e paesaggistiche rinunciando alla ri-costruzione di un ambiente urbano attraverso adeguate azioni di riuso e di riqualificazione urbana.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-5
Numero di pagine5
RivistaURBANISTICA INFORMAZIONI
Volume257
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo