Musica dissonante per lo ZEN

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il testo è giocato sulla differenza tra "ritornelli" (i "luoghi comuni" ripetuti all'infinito e stereotipati, nel caso del quartiere ZEN) e le "dissonanze" (i punti di vista eterodossi e alternativi, che aprono scenari su mondi diversi). Attraverso il racconto dell'esperienza personale dell'autore, il testo mira a ricostruire il contesto socio-culturale dello ZEN nei primi anni 2000, descrivendo tra l'altro l'esperienza di Rete Interistituzionale di Quartiere S. Filippo Neri, cui hanno preso parte diversi docenti e ricercatori della allora Facoltà di Architettura di Palermo.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePeriferie e città contemporanea. Progetti per i quartieri Borgo Ulivia e Zen a Palermo
Pagine95-100
Numero di pagine6
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Serie di pubblicazioni

NomeLA CITTÀ CHE MANCA

Cita questo