Morfologia e morfometria del settore ionico del Golfo di Taranto.

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

Il versante Ionico del Golfo di Taranto è caratterizzato dalla presenza di alti strutturali e bacini cherappresentano l’espressione morfologica di sistemi di faglie pleistoceniche transpressive. La dorsale diAmendolara si estende per 45 Km in direzione N130°E, ed è caratterizzato dalla presenza di tre altibatimetrici minori (denominati Amendolara, Rossano e Cariati). Verso NE, la dorsale di Capo Spulico siestende per 40 Km in direzione !N115°E.Durante la Campagna Oceanografica “Teatioca” sono stati acquisiti 1100Km2 di dati batimetricimultibeam e profili sismici monocanale ad alta (Sparker) ed altissima risoluzione (Subbottom Chirp).L’analisi integrata dei nuovi dati ha consentito di ottenere una sintesi morfostrutturale preliminare dell’areasud-orientale del Golfo di Taranto [Santoro et al., 2012].L’insieme dei dati morfometrici evidenzia un ruolo chiave nell’attività traspressiva della faglia che bordaa SW la dorsale di Amendolara, in quanto la regolarità dei pendii rivolti a S è legata alla deformazione esollevamento dei versanti, che tende a superare l’effetto dei processi erosivi (versanti a controllo morfostrutturale).Il processo di basculamento guidato dall’azione della faglia sembra essere all’originedei processiresponsabili dell’erosione gravitazionale canalizzata sui pendii esposti a nord (versanti a controllo morfosedimentario).Sette ordini di terrazzi sono stati riconosciuti sul top del Banco di Amendolara, attraverso tecniche dianalisi dei picchi nel diagramma di distribuzione delle quote [Passaro et al., 2011]. Tale dato e le statistichesui profili estratti dal DTM testimoniano la presenza di tassi differenziali di sollevamento ed un complessivotilt (verso E) del settore frontale ionico dell’Appennino Meridionale, in accordo con quanto suggerito inletteratura [Ferranti et al., 2009].BibliografiaFerranti, L., Santoro, E., Mazzella, M.E., Monaco, C., Morelli, D., (2009). Active transpression in thenorthern Calabria Apennines, southern Italy. Tectonophysics, 476 (1-2), 226-251.Passaro, S., Ferranti, L., de Alteriis, G., (2011). The use of high resolution elevation histograms for mappingsubmerged terraces: a test from the Eastern Tyrrhenian Sea and the Eastern Atlantic Ocean. Quat. Int.,232, 1-2, 238-249.Santoro, E., Ferranti, L., Passaro, S., Burrato, P., Morelli, D., (2012). Morphometric analysis in the offshoreof the southern Taranto Gulf: unveiling the structures controlling the Late Pleistocene-Holocenebathymetric evolution. Rend. On. Soc. Geol. It., 21 (2), 1132-1135.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo