Modellistica agro-idrologica per la stima dei consumi traspirativi di colture Mediterranee e schematizzazione della funzione di stress idrico

Risultato della ricerca: Other

Abstract

I modelli di simulazione agro-idrologica permettono la schematizzazione dei fenomeni che si manifestano nel sistema suolo-vegetazione-atmosfera (SVA) su un ampio range di scale spaziali e temporali. Ogni singolo comparto del sistema è caratterizzato da comportamenti complessi dovuti, ad esempio, alle strategie adattative della pianta in risposta a condizioni di deficit idrico del suolo. Con riferimento a quest’ultimo aspetto, nella stima degli attingimenti radicali e quindi dei consumi traspirativi effettivi, di cruciale importanza risulta la corretta schematizzazione della funzione di stress idrico, descritta in generale utilizzando coefficienti riduttivi della traspirazione potenziale in funzione del deficit idrico del suolo. La forma di tale funzione dipende, oltre che dalle proprietà idrauliche del suolo, anche dal tipo di risposta ecofisiologica della coltura al variare dello stato idrico del suolo.Il lavoro si propone di evidenziare come, per colture arido-resistenti quali l’olivo, la schematizzazione di una funzione di stress idrico di forma convessa (Rallo e Provenzano, 2013), può migliorare sensibilmente le stime dei flussi traspirativi ottenute con il modello di bilancio agro-idrologico proposto dalla FAO (Allen et al., 1998). D’altra parte, per la coltura dell’agrume che non presenta particolari comportamenti eco-fisiologici in risposta allo stress idrico, viene verificato come l’uso della originaria funzione di stress idrico, proposta nel quaderno FAO-56, fornisca una schematizzazione idonea alla corretta stima dei flussi traspirativi.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

@conference{1eefecc0da43498898617da722b12709,
title = "Modellistica agro-idrologica per la stima dei consumi traspirativi di colture Mediterranee e schematizzazione della funzione di stress idrico",
abstract = "I modelli di simulazione agro-idrologica permettono la schematizzazione dei fenomeni che si manifestano nel sistema suolo-vegetazione-atmosfera (SVA) su un ampio range di scale spaziali e temporali. Ogni singolo comparto del sistema {\`e} caratterizzato da comportamenti complessi dovuti, ad esempio, alle strategie adattative della pianta in risposta a condizioni di deficit idrico del suolo. Con riferimento a quest’ultimo aspetto, nella stima degli attingimenti radicali e quindi dei consumi traspirativi effettivi, di cruciale importanza risulta la corretta schematizzazione della funzione di stress idrico, descritta in generale utilizzando coefficienti riduttivi della traspirazione potenziale in funzione del deficit idrico del suolo. La forma di tale funzione dipende, oltre che dalle propriet{\`a} idrauliche del suolo, anche dal tipo di risposta ecofisiologica della coltura al variare dello stato idrico del suolo.Il lavoro si propone di evidenziare come, per colture arido-resistenti quali l’olivo, la schematizzazione di una funzione di stress idrico di forma convessa (Rallo e Provenzano, 2013), pu{\`o} migliorare sensibilmente le stime dei flussi traspirativi ottenute con il modello di bilancio agro-idrologico proposto dalla FAO (Allen et al., 1998). D’altra parte, per la coltura dell’agrume che non presenta particolari comportamenti eco-fisiologici in risposta allo stress idrico, viene verificato come l’uso della originaria funzione di stress idrico, proposta nel quaderno FAO-56, fornisca una schematizzazione idonea alla corretta stima dei flussi traspirativi.",
keywords = "Modellistica agro-idrologica, consumi traspirativi di colture Mediterranee, funzione di stress idrico",
author = "Giovanni Rallo and Massimo Iovino and Giuseppe Provenzano and Vincenzo Alagna",
year = "2014",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - Modellistica agro-idrologica per la stima dei consumi traspirativi di colture Mediterranee e schematizzazione della funzione di stress idrico

AU - Rallo, Giovanni

AU - Iovino, Massimo

AU - Provenzano, Giuseppe

AU - Alagna, Vincenzo

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - I modelli di simulazione agro-idrologica permettono la schematizzazione dei fenomeni che si manifestano nel sistema suolo-vegetazione-atmosfera (SVA) su un ampio range di scale spaziali e temporali. Ogni singolo comparto del sistema è caratterizzato da comportamenti complessi dovuti, ad esempio, alle strategie adattative della pianta in risposta a condizioni di deficit idrico del suolo. Con riferimento a quest’ultimo aspetto, nella stima degli attingimenti radicali e quindi dei consumi traspirativi effettivi, di cruciale importanza risulta la corretta schematizzazione della funzione di stress idrico, descritta in generale utilizzando coefficienti riduttivi della traspirazione potenziale in funzione del deficit idrico del suolo. La forma di tale funzione dipende, oltre che dalle proprietà idrauliche del suolo, anche dal tipo di risposta ecofisiologica della coltura al variare dello stato idrico del suolo.Il lavoro si propone di evidenziare come, per colture arido-resistenti quali l’olivo, la schematizzazione di una funzione di stress idrico di forma convessa (Rallo e Provenzano, 2013), può migliorare sensibilmente le stime dei flussi traspirativi ottenute con il modello di bilancio agro-idrologico proposto dalla FAO (Allen et al., 1998). D’altra parte, per la coltura dell’agrume che non presenta particolari comportamenti eco-fisiologici in risposta allo stress idrico, viene verificato come l’uso della originaria funzione di stress idrico, proposta nel quaderno FAO-56, fornisca una schematizzazione idonea alla corretta stima dei flussi traspirativi.

AB - I modelli di simulazione agro-idrologica permettono la schematizzazione dei fenomeni che si manifestano nel sistema suolo-vegetazione-atmosfera (SVA) su un ampio range di scale spaziali e temporali. Ogni singolo comparto del sistema è caratterizzato da comportamenti complessi dovuti, ad esempio, alle strategie adattative della pianta in risposta a condizioni di deficit idrico del suolo. Con riferimento a quest’ultimo aspetto, nella stima degli attingimenti radicali e quindi dei consumi traspirativi effettivi, di cruciale importanza risulta la corretta schematizzazione della funzione di stress idrico, descritta in generale utilizzando coefficienti riduttivi della traspirazione potenziale in funzione del deficit idrico del suolo. La forma di tale funzione dipende, oltre che dalle proprietà idrauliche del suolo, anche dal tipo di risposta ecofisiologica della coltura al variare dello stato idrico del suolo.Il lavoro si propone di evidenziare come, per colture arido-resistenti quali l’olivo, la schematizzazione di una funzione di stress idrico di forma convessa (Rallo e Provenzano, 2013), può migliorare sensibilmente le stime dei flussi traspirativi ottenute con il modello di bilancio agro-idrologico proposto dalla FAO (Allen et al., 1998). D’altra parte, per la coltura dell’agrume che non presenta particolari comportamenti eco-fisiologici in risposta allo stress idrico, viene verificato come l’uso della originaria funzione di stress idrico, proposta nel quaderno FAO-56, fornisca una schematizzazione idonea alla corretta stima dei flussi traspirativi.

KW - Modellistica agro-idrologica

KW - consumi traspirativi di colture Mediterranee

KW - funzione di stress idrico

UR - http://hdl.handle.net/10447/98403

UR - http://idra14.it/sites/default/files/programmaidra14_rev_31ago.pdf

M3 - Other

ER -