Mafia e antimafia nell'Italia repubblicana

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Una vulgata ormai cara alla pubblicistica, ma recisamente negata dalla storiografia, afferma che la mafia prestò il suo aiuto alle armate alleate al fine di assicurare il buon esito dell’‘operazione Husky’, nome in codice dello sbarco in Sicilia. Il primo maggio del 1947 si consuma il tragico eccidio di Portella della Ginestra. La reazione delle istituzioni si concentra, però, più sulla repressione del movimento contadino che della violenza mafiosa. Mentre ‘Cosa nostra’ prospera in assenza di significativi risultati operativi da parte degli inquirenti e per una sottovalutazione del problema da parte del governo e dell’opinione pubblica, a Palermo esplode nel 1962 la cosiddetta ‘prima guerra di mafia’. È, però, la bomba di Ciaculli a riportare finalmente l’attenzione della società civile e delle istituzioni sul problema
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)101-107
Numero di pagine7
RivistaGNOSIS
Volume3/2015
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo