L’utilità di un approccio estetico-percettivo nella valutazione e pianificazione del paesaggio

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Il contributo, testimonianza di un percorso di ricerca in itinere, propone una chiave di lettura del paesaggio inteso quale speculazione percettiva dell’uomo sul territorio. L’approccio di tipo estetico-percettivo, nella valutazione del paesaggio, si rivela fattore importante nell’ambito della pianificazione e del governo del territorio, per via delle numerose riflessioni che possono emergere al momento di prevedere delle azioni che si riverseranno sul territorio. Con l’esposizione di un caso studio viene illustrata la metodologia per integrare nella pianificazione il fatto soggettivo della percezione, attraverso le caratteristiche topologiche dello stesso spazio oggettivamente analizzabili.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)27-30
Numero di pagine4
RivistaIN FOLIO
Volume30
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo