L’Outcome-Questionnaire 45.2. Adattamento italiano di uno strumento per la valutazione dei trattamenti psicologici.The Outcome Questionnaire 45.2. Italian validation of an instrumentfor the assessment of psychological treatments.

Salvatore Gullo, Gianluca Lo Coco, Luca Bensi, Marco Chiappelli, Claudia Prestano

Risultato della ricerca: Article

24 Citazioni (Scopus)

Abstract

Scopo – L’Outcome Questionnaire (OQ-45.2; Lambert et al., 2004) è uno strumento che misura importanti aree di funzionamento psicologico (sintomatologia, problemi interpersonali, funzionamento nel ruolo sociale) di interesse centrale per la valutazione degli esiti psicoterapeutici. In questo studio è stata esaminata la validità cross-culturale dell’OQ-45.2 nella popolazione italiana, confrontando le proprietà psicometriche, l’equivalenza della struttura fattoriale ed i punteggi normativi della versione italiana con quella originale degli USA. Metodo – I dati sono stati raccolti a Bologna e Palermo presso l’Università (N=461), tre strutture pubbliche di salute mentale (N=301) ed un’organizzazione per il tempo libero (N=61). Il gruppo clinico di soggetti è stato valutato prima di intraprendere un trattamento psicoterapeutico. Risultati – Lo strumento mantiene le buone proprietà psicometriche della versione originale. I risultati della CFA sono a sostegno del costrutto multidimensionale dello strumento. I punteggi normativi sono risultati differenti nei campioni italiani e statunitensi, con differenti punti cut-off per calcolare il cambiamento clinicamente significativo con soggetti italiani. Conclusioni – La versione italiana dell’OQ-45.2 sembra uno strumento promettente come misura del distress psicologico e potrebbe essere validamente utilizzato come misura degli esiti dei trattamenti psicoterapeutici nei contesti clinici.Scopo – L’Outcome Questionnaire (OQ-45.2; Lambert et al., 2004) è uno strumento che misura importanti aree di funzionamento psicologico (sintomatologia, problemi interpersonali, funzionamento nel ruolo sociale) di interesse centrale per la valutazione degli esiti psicoterapeutici. In questo studio è stata esaminata la validità cross-culturale dell’OQ-45.2 nella popolazione italiana, confrontando le proprietà psicometriche, l’equivalenza della struttura fattoriale ed i punteggi normativi della versione italiana con quella originale degli USA. Metodo – I dati sono stati raccolti a Bologna e Palermo presso l’Università (N=461), tre strutture pubbliche di salute mentale (N=301) ed un’organizzazione per il tempo libero (N=61). Il gruppo clinico di soggetti è stato valutato prima di intraprendere un trattamento psicoterapeutico. Risultati – Lo strumento mantiene le buone proprietà psicometriche della versione originale. I risultati della CFA sono a sostegno del costrutto multidimensionale dello strumento. I punteggi normativi sono risultati differenti nei campioni italiani e statunitensi, con differenti punti cut-off per calcolare il cambiamento clinicamente significativo con soggetti italiani. Conclusioni – La versione italiana dell’OQ-45.2 sembra uno strumento promettente come misura del distress psicologico e potrebbe essere validamente utilizzato come misura degli esiti dei trattamenti psicoterapeutici nei contesti clinici.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)152-161
Numero di pagine10
RivistaEpidemiologia e Psichiatria Sociale
Volume17
Stato di pubblicazionePublished - 2008

All Science Journal Classification (ASJC) codes

  • Public Health, Environmental and Occupational Health
  • Psychiatry and Mental health

Cita questo