Locale e territoriale: orientamenti per ripensare le politiche di sviluppo

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Lo scritto costituisce il saggio principale del volume curato dal medesimo autore. Il dibattito dibattito scientifico e l’azione politico-istituzionale negli ultimi anni hanno riservato grande attenzione all’argomento “territorio”: quale spazio dei sistemi ad economia diffusa in opposizione al declinante modello fordista, in funzione dei processi istituzionali che favoriscono il decentramento delle competenze amministrative e la devoluzione dei poteri locali, in relazione alle nuove domande di sostenibilità che si vanno affermando nel modello occidentale e che hanno progressivamente influenzato le forme della progettualità locale.Da più parti, tuttavia, comincia a diffondersi l’opinione che una concezione così generalizzante di “territorio” non sia priva di ambiguità, che le risorse territoriali siano spesso evocate in forma puramente retorica, senza essere in grado di trattare, in forme sensibili e allo stesso tempo efficaci, la dimensione spaziale e culturale dello sviluppo.Con l’ausilio di riflessioni teoriche, valutazioni empiriche e casi di studio, in questo volume ci si chiede quali siano i reali termini della questione, attraverso quali dispositivi interpretativi e progettuali è possibile favorire un maggiore “radicamento territoriale” dei sistemi locali, quali principi di regolazione è necessario adottare perché le economie diffuse producano reali e sostenibili scenari di sviluppo.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIl radicamento territoriale dei sistemi locali
Pagine23-74
Numero di pagine52
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo